Unidata, nel 2° trimestre ricavi lordi a € 4,98 mln (+43,9%)

31/07/2020 15:54:07

Unidata, operatore di telecomunicazioni con una rilevante presenza a Roma e nel Lazio, quotata su AIM Italia, comunica che il Consiglio di Amministrazione riunitosi in data 30 luglio 2020 sotto la presidenza di Renato Brunetti, ha esaminato ed approvato alcuni dati di carattere gestionale relativi al 2° trimestre2020, in linea con la delibera circa la pubblicazione su base volontaria dei risultati trimestrali di natura Economico-Finanziaria/Gestionale non sottoposti ad attività di revisione del CdA.

In sintesi, i dati 2° trimestre 2020
Unidata chiude il secondo trimestre 2020 con ricavi lordi pari a 4.987.327 euro, con un incremento del 43,9% rispetto allo stesso periodo del 2019 (pari a 3.464.702 euro)soprattutto in crescita la Fibra Ottica.
Si evidenzia che il dato cumulato dei primi due trimestri dei ricavi lordi ammonta a 8.630.858 euro, con un incremento del 39,52% rispetto al primo semestre del 2019 (pari a 6.185.807 euro).

La Società evidenzia una PFN al 30 giugno 2020 in miglioramento, passando da una posizione positiva di 4 Mln euro al 31 marzo 2020 a 4,25 Mln di euro al 30 giugno 2020 al netto della raccolta in IPO (includendo la raccolta la PFN è positiva e pari a circa 9,5Mln di euro).

Il 2Q 2020, in pieno lockdown, evidenzia la capacità di resilienza di Unidata registrando anche una crescita dei clienti che aumentano del +22,6% rispetto al 2Q 2019 e del 7,4% rispetto al 1Q 2020. La crescita riguarda tutti i segmenti di mercato, sia Business che Retail, che crescono rispettivamente del 10,7% e 26,4% (rispetto al 2Q 2019), mentre il segmento Wholesale resta in linea con lo stesso periodo dell'anno precedente.

In incremento anche l'ARPU (Average Revenue Per User), 512 euro mese per il segmento business che registra una crescita anche sul trimestre precedente: un risultato frutto della elevata qualità del servizio che sostiene la crescita della customer base. La rete in fibra ottica si è estesa nel trimestre in esame di 140 Km di cavi proprietari, raggiungendo una estensione complessiva di 2.640 Km di cui 1.590 Km di proprietà (60% dell'infrastruttura) e 1.050 Km (39,7%) in uso pluriennale da altri operatori (IRU).

La Società, attiva in uno dei settori ritenuti strategici per il Paese, durante il periodo di lockdown dovuto al Covid-19 ha operato garantendo la continuità del servizio nel pieno rispetto della sicurezza dei propri dipendenti,di quella dei partner e dei clienti. Ha inoltre esteso il servizio di help desk h24/7, modalità che continuerà a mantenere anche successivamente al periodo di emergenza.

"Il 2°trimestre conferma il percorso di crescita e consolidamento di Unidata sotto tutti i profili, di mercato, economico e finanziario" - dichiara Renato Brunetti, Presidente di Unidata - "un risultato atteso, nonostante il difficile momento che ha attraversato e continua ad attraversare il nostro Paese, frutto di precise scelte strategiche e di investimenti che confermano la bontà del nostro progetto di sviluppo e la nostra determinazione a fare bene".

In data 30 luglio 2020 il Consiglio di Amministrazione ha inoltre deliberato l'adozione dei princìpi contabili (IAS/IFRS) a partire dalla redazione del bilancio al 31 dicembre 2020. Il passaggio ai princìpi contabili internazionali rappresenta un ulteriore adeguamento ai migliori standard e dalle prassi internazionali di informativa e di trasparenza, favorendo una maggiore comparabilità informativa con i principali player di mercato a tutti gli stakeholder coinvolti.

GD - www.ftaonline.com