Piazza Affari positiva e spread in calo

Piazza Affari positiva e spread in calo: von der Leyen apre a eurobond. FTSE MIB +2,2%.

Il FTSE MIB segna +2,2%, il FTSE Italia All-Share +2,4%, il FTSE Italia Mid Cap +4,0%, il FTSE Italia STAR +3,5%.

BTP e spread in ulteriore miglioramento. Il rendimento del decennale segna 1,65% (chiusura precedente a 1,86%), lo spread sul Bund 193 bp (da 204) (dati MTS).

Ursula von der Leyen, presidente della Commissione Europea, ha dichiarato stamattina alla radio tedesca Deutschlandfunk che la Commissione sta vagliando tutti gli strumenti a sua disposizione per limitare alleviare l’impatto dell’epidemia di coronavirus sull'economia: tra questi l’allentamento delle norme sul debito e l’emissione di eurobond.

Mercati azionari europei in netto progresso: Euro Stoxx 50 +3,8%, FTSE 100 +2,0%, DAX +4,3%, CAC 40 +4,0%, IBEX 35 +3,2%.

Future sugli indici azionari americani tonici: S&P 500 +2,7%, NASDAQ 100 +3,8%, Dow Jones Industrial +3,3%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 +0,47%, NASDAQ Composite +2,30%, Dow Jones Industrial +0,95%.

Mercato azionario giapponese chiuso per festività (equinozio di primavera), ieri il Nikkei 225 ha terminato a -1,04%. Borse cinesi in rialzo: l'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen ha chiuso a +1,79%, l'indice Hang Seng di Hong Kong a +5,05%.

Rialzi generalizzati a Milano: STM +7,0%, Poste Italiane +6,1%, Atlantia +5,3%, Exor +5,2%, BPER Banca +4,5%.

Diasorin +8,3%, ultimo prezzo a 123,90 euro, accelera al rialzo e fa segnare il nuovo record storico a 130 euro, superando quello toccato a inizio dicembre a 125 euro. Il titolo approfitta dell'annuncio dell'approvazione della FDA americana all'uso di emergenza per il test Simplexa COVID-19 Direct Kit. Il test "può essere implementato nei laboratori diagnostici ospedalieri, evitando la necessità di inviare il campione da analizzare ad altri centri di riferimento esterni, consentendo così l’esecuzione del test nel luogo in cui si trova il paziente". Simplexa "consente un rilevamento rapido, in poco più di un'ora rispetto alle 7 ore richieste attualmente dalle tecnologie tradizionali".

Bene i petroliferi in scia al greggio che estende il rimbalzo dai minimi dal 2002-2003 toccati mercoledì. I future maggio segnano per il Brent 29,95 $/barile (da 24,50 circa), per il WTI 27,50 $/barile (da 20,50 circa). A Milano Eni +1,8%, Saipem +3,7%, Tenaris +2,0%.

Salini Impregilo +8,7% estende il rally messo a segno ieri (+19,63%) in scia all'annuncio della finalizzazione da parte di Astaldi (+13,3%) della cessione a Ictas delle proprie quote nell’asset relativo alla concessione per la realizzazione e gestione della Northern Marmara Highway (il “Terzo Ponte” sul Bosforo), in Turchia. Salini Impregilo dovrebbe finalizzare l'acquisizione di Astaldi entro metà 2020.

TITOLO DEL GIORNO: ASTM
 Alta volatilità per ASTM giovedì, il giorno prima la società ha annunciato il rinvio al 14 aprile del cda chiamato ad approvare il bilancio 2019. Il gruppo attivo nel settore delle concessioni autostradali ha comunicato che da inizio anno al 14 marzo il calo dei volumi di traffico è stato pari al 5% a/a, mentre nel periodo 1-14 marzo la flessione è stata di ben il 39% a/a. Le quotazioni sono scese giovedì fino a 10,88 euro per poi risalire rapidamente a 12,55/57, a fronte di una chiusura il giorno prima a 12,49. Equita Sim, pur evidenziando il rischio di un calo del traffico nel breve termine, ritiene che il titolo sia eccessivamente sottovalutato. A 12,30 euro circa transita la trend line rialzista disegnata dai minimi di maggio 2012 (e passante per quelli di dicembre 2016), un supporto messo sotto pressione quotidianamente nelle ultime 4 sedute ma che per il momento è stato rispettato in chiusura di giornata. Fino a che i prezzi riusciranno a mantenersi al di sopra di area 12,30 in chiusura resterà possibile un tentativo di reazione. Oltre 13,50 target a 15, poi tra 16,50 e 17 euro, area dove si è aperto il gap ribassista del 12 marzo. Sotto i 12 euro atteso un nuovo test di 10,88, poi target a 9,60, 78,6% di ritracciamento, percentuale di Fibonacci, del rialzo dai minimi del 2012.
DATI ATTESI:
Gli appuntamenti macroeconomici in programma oggi: alle 10:00 bilancia partite correnti eurozona.
Negli USA alle 15:00 vendite abitazioni esistenti.