Borsa italiana in rialzo, bene gli industriali. BTP positivi. Attesa per la BCE. FTSE MIB +0,48%

12/09/2019 09:45:31

Borsa italiana in rialzo, bene gli industriali. BTP positivi. Attesa per la BCE. FTSE MIB +0,48%.


Il FTSE MIB segna +0,48%, il FTSE Italia All-Share +0,49%, il FTSE Italia Mid Cap +0,57%, il FTSE Italia STAR +0,61%.

BTP in rialzo, scende lo spread.
Il rendimento del decennale segna 0,95% (chiusura precedente a 0,99%), lo spread sul Bund segna 153 bp (da 155) (dati MTS).

Mercati azionari europei positivi: Euro Stoxx 50 +0,4%, FTSE 100 +0,4%, DAX +0,3%, CAC 40 +0,3%, IBEX 35 +0,1%.

Future sugli indici azionari americani in verde: S&P 500 +0,2%, NASDAQ 100 +0,4%, Dow Jones Industrial +0,3%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 +0,72%, NASDAQ Composite +1,06%, Dow Jones Industrial +0,85%.

Mercato azionario giapponese in progresso, il Nikkei 225 ha terminato a +0,75%. Borse cinesi complessivamente positive: l'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen ha chiuso a +1,08%, l'Hang Seng di Hong Kong al momento segna -0,1% circa.

Performance positive per gli industriali dopo i reciproci segnali di distensione tra USA e Cina in vista della ripresa dei negoziati sul commercio: a giorni è previsto un incontro a Washington tra i rispettivi "sherpa", prima del meeting ufficiale in ottobre. In evidenza Pirelli +2,4%, STM +1,2%, FCA +0,9%, CNH Industrial +1,1%, Leonardo +1,1%, Prysmian +0,8%.

Anche i titoli del settore lusso approfittano della situazione: Moncler +1,2%, Ferragamo +0,3%.

Acquisti su Saipem +0,9%: firmata ieri con Nigeria LNG Limited una "lettera di intenti" per confermare la Joint Venture SCD (Saipem, Chiyoda e Daewoo) come preferred bidder e per comunicare la sua intenzione di assegnare alla stessa Joint Venture SCD, a seguito di un contratto FEED competitivo, il contratto Engineering, Procurement & Construction (EPC) per il progetto Nigeria LNG Train 7. La quota di Saipem nella Joint Venture SCD è di circa il 60%.

Notizie positive per Maire Tecnimont, +3,2%, dall'Egitto. Il gruppo ha siglato tramite la controllata Tecnimont S.p.A. un contratto preliminare EPC (Engineering, Procurement and Construction) con Egypt Hydrocarbon S.A.E., controllata del Gruppo Carbon Holdings, relativo allo sviluppo di un nuovo impianto di produzione di ammoniaca situato ad Ain Sokhna, vicino Suez, in Egitto. L'impianto avrà una capacità di 1320 di tonnellate al giorno e utilizzerà la tecnologia KBR. Il contratto sarà effettivo una volta finalizzate alcune condizioni contrattuali e raggiunto il closing finanziario. Il completamento del progetto è previsto entro 36 mesi, una volta che il contratto sarà effettivo.

I dati macroeconomici in programma oggi: alle 10:00 tasso disoccupazione trim2 Italia, alle 11:00 produzione industriale eurozona, alle 13:45 riunione BCE, alle 14:30 conferenza stampa Draghi (BCE).
Negli USA alle 14:30 richieste settimanali sussidi disoccupazione e inflazione.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com