Pierrel tonica con dati al 30 settembre

11/10/2018 14:09:08

Pierrel (+6,1% a 0,1750) positiva e in netta controtendenza rispetto al mercato grazie ai buoni dati al 30 settembre. I ricavi si sono attestati a 13,4 milioni di euro, +36% a/a, l'EBITDA a +1,5 milioni da -0,4 milioni un anno fa, l'utile netto consolidato a circa 50mila euro, poca cosa in assoluto ma in netto miglioramento rispetto alla perdita netta di 4,2 milioni al 30 settembre 2017 (peraltro influenzata per circa 3,2 milioni da oneri non ricorrenti).

Migliorano anche la situazione finanziaria e di liquidità: l'indebitamento netto è pari a circa 6,0 milioni, da 11,7 milioni a giugno e 11,4 milioni a fine 2017, mentre disponibilità liquide e mezzi equivalenti ammontano a 6,5 milioni, da 1,9 milioni a fine anno scorso. Il cda ha confermato i target 2018 indicati a inizio anno: ricavi a 19,3 milioni ed EBITDA a 1,8 milioni.

Grazie ai dati Pierrel oggi ha superato area 0,1680/0,1700 euro, dove troviamo il massimo del 19 settembre e gli ex supporti validi a dicembre 2017. Si tratta di resistenze decisive da oltrepassare in modo perentorio e stabile al fine di dare il via a un recupero verso 0,19 e 0,21. In caso contrario, rischio concreto di test del minimo storico di fine agosto a 0,14.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com