Saipem in evidenza in chiusura di ottava

Saipem in evidenza in chiusura di ottava. JP Morgan ha incrementato il target a 3,75 euro. Il titolo reagisce dopo il -3,10% di giovedì anche grazie all'aggiudicazione di un nuovo contratto E&C Offshore da parte di Saudi Aramco per attività di Engineering, Procurement, Construction (EPC) in Arabia Saudita. Sono stati inoltre assegnati lavori aggiuntivi relativi a progetti precedentemente acquisiti nel segmento E&C Offshore in West Africa. Il valore complessivo di tali nuove acquisizioni ammonta a circa 400 milioni di dollari. In generale tutto il comparto oil ha performato bene in chiusura di ottava grazie all'annuncio da parte dell'Opec che il taglio coordinato della produzione di greggio è stato esteso fino a tutto il 2018, anche se con l'avvertimento che l'accordo potrebbe essere interrotto anzitempo nel caso in cui il mercato dovesse surriscaldarsi. Le quotazioni di Saipem sono salite fino a quota 3,494 euro dopo aver terminato giovedì a 3,372. Il rimbalzo, come del resto già il 15 e il 28 novembre, è scaturito dal test del 61,8% di ritracciamento del rialzo dai minimi di fine agosto, importante riferimento ricavato dalla successione di Fibonacci. La tenuta di 3,31 e la rottura di 3,57, media mobile a 50 giorni, permetterebbero il test di 3,734, gap del 14 novembre, e di 3,97, top del 7 novembre. Solo sotto area 3,30 invece atteso il test di 2,98, base del gap lasciato il 31 agosto.