OVS accelera al rialzo

OVS accelera al rialzo in scia alle dichiarazioni del nuovo membro del cda
Giovanni Tamburi: in un'intervista al Sole 24 Ore il manager ha dichiarato
che l'EBITDA salirà a 180-200 milioni di euro entro 3-4 anni. Meno di due
settimane fa  Tamburi Investment Partners ha comunicato di aver sottoscritto
un accordo con BC Partners per l’acquisto dell’intera partecipazione
detenuta da quest’ultima in OVS: Tamburi raggiungerà complessivamente la
quota del 22,747% circa del capitale di OVS diventandone il principale
azionista. Il titolo è salito fino a 1,674 euro per poi stabilizzarsi in
area 1,64 (close di mercoledì a 1,554). Prima del rimbalzo delle ultime ore
le quotazioni hanno testato per 4 sedute la media mobile esponenziale a 100
giorni, passante a 1,568 circa, sostegno che dovrà restare intatto perchè
sia possibile il proseguimento della reazione. Nuovo segnale di forza oltre
1,795, top del 4 marzo, alla rottura di quei livelli target a 2,10 circa,
lato alto del canale che cresce dai minimi di dicembre e primo dei
ritracciamenti di Fibonacci (23,6%) del ribasso dal top di settembre 2017.
Sotto 1,568 invece rischio di test a 1,46 della base del canale rialzista
citato. Supporto successivo a 1,20 euro circa.