Borsa italiana positiva in avvio, Saipem protagonista

Borsa italiana positiva in avvio, Saipem protagonista. FTSE MIB +0,43%. Il FTSE MIB segna +0,43%, il FTSE Italia All-Share +0,39%, il FTSE Italia Mid Cap +0,18%, il FTSE Italia STAR +0,15%.

Spread tra rendimenti di BTP e Bund decennali in leggera risalita a 222 bp dai 218 della chiusura di ieri. Oggi il premier Conte chiede la fiducia al Senato.

Mercati azionari europei in leggero rialzo: Euro Stoxx 50 +0,2%, FTSE 100 -0,1%, DAX 30 +0,3%, CAC 40 +0,3%, IBEX 35 +0,1%.

Future sugli indici azionari americani in parità: S&P 500 invariato, NASDAQ 100 invariato, Dow Jones Industrial +0,1%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 +0,45%, NASDAQ Composite +0,69%, Dow Jones Industrial +0,72%.

Mercato azionario giapponese positivo, il Nikkei 225 stamattina ha terminato a +0,28%. Borse cinesi in verde: l'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen poco fa ha chiuso a +0,99%, l'Hang Seng di Hong Kong al momento segna +0,2% circa.

alla riapertura degli scambi in Asia la tendenza è stata contrastata, a fronte del recupero dei Treasury decennali Usa, reduci da quattro sessioni consecutive in declino. L'ottimismo sulla solidità dell'economia Usa si accompagna alle tensioni commerciali che promettono di condizionare il meeting dei G7 che si terrà l'8 e 9 giugno in Canada.

Il Pmi nel settore dei servizi in Cina elaborato da Markit/Caixin è rimasto invariato in maggio sui 52,9 punti registrati già in aprile, in linea con il consensus. Il Pmi Composite, che raggruppa manifatturiero e servizi, è parimenti rimasto stabile sui 52,3 punti di aprile.

Ottimo inizio di seduta per Saipem (+4,5% a 3,92 euro) grazie a JP Morgan. Gli analisti della banca americana hanno migliorato la raccomandazione sul titolo da neutral a overweight e incrementato il target da 3,80 a 4,30. Saipem ieri aveva ceduto il -2,72% invertendo nel corso della seduta il bel progresso visto in avvio grazie alla notizia dell'aggiudicazione di un nuovo contratto E&C Offshore in Medio Oriente del valore di circa 1,3 miliardi di dollari.

Positivi gli automobilistici Pirelli&C (+1%) e FCA (+1,6%), bene anche i titoli dei gruppi del lusso/abbigliamento Salvatore Ferragamo (+0,6%), OVS (+2,2%), Brunello Cucinelli (+0,8%), Tod's (+1,1%). In evidenza Moncler (+1,5%) che tocca a 40,48 euro il nuovo massimo storico.

Leonardo (+0,9%) in territorio positivo su voci relative alla partecipazione a una importante gara indetta dagli USA per gli aerei da addestramento.

Buona partenza per Astaldi (+0,9%) che però riduce rapidamente i guadagni. Secondo il Sole 24 Ore il gruppo ha ricevuto proposte da soggetti turchi e asiatici per l'acquisto della concessione del terzo ponte sul Bosforo. La cessione dell'asset (da cui Astaldi intende ricavare almeno 185 milioni di euro) è decisiva per il successo dell'operazione di rafforzamento patrimoniale da oltre 2 miliardi, operazione comprendente anche l'aumento di capitale da 300 milioni (cui parteciperà la giapponese IHI).

DATI ATTESI:
Per quanto riguarda gli appuntamenti macroeconomici in agenda oggi, alle 10:00 indici Markit PMI servizi e composito eurozona, alle 10:30 indice Markit/CIPS PMI servizi Regno Unito, alle 11:00 vendite al dettaglio eurozona.
Negli USA alle 15:45 indice Markit PMI servizi, alle 16:00 indice Jolts (mercato del lavoro) e indice ISM non manifatturiero.