Per Vivendi un'integrazione con Havas avrebbe senso

17/11/2016 08:48:29

Arnaud de Puyfontaine, chief executive di Vivendi, mercoledì, nel corso di una conferenza organizzata a Barcellona da Morgan Stanley, ha ammesso che l'integrazione con Havas avrebbe senso, anche se non sono in corso trattative a riguardo. "C'è la capacità di rafforzarsi a vicenda. Esiste una convergenza tra media e contenuti e marketing e pubblicità", ha spiegato. Il finanziere bretone Vincent Bolloré detiene circa il 60% di Havas e il 15% di Vivendi attraverso Bolloré Group. Negli ultimi due anni, ricorda il Wall Street Journal, Bolloré ha favorito una più stretta cooperazione tra le divisioni di Vivendi, nel tentativo di creare un gruppo industriale integrato nei contenuti con particolare attenzione al Sud Europa. In maggio ha nominato il figlio di Yannick, chief executive di Havas, nel board di Vivendi. Havas aveva chiuso la seduta di mercoledì a Parigi con un balzo del 2,52% contro il guadagno dello 0,16% di Vivendi.