Seduta in negativo per l'Asia-Pacific ma Shanghai è in rialzo

30/04/2019 08:20:00

Dopo il moderato guadagno di Wall Street (migliore dei tre principali indici Usa il Nasdaq, apprezzatosi lunedì dello 0,19%), alla riapertura degli scambi in Asia la tendenza è stata inizialmente maggiormente contrastata per poi virare decisamente in negativo in scia ai dati sul Purchasing Managers' Index (Pmi) cinese che evidenziano un rallentamento dell'economia di Pechino. Il Pmi manifatturiero ufficiale è infatti calato a 50,1 punti in aprile dai 50,5 punti di marzo e la lettura è peggiore rispetto a quella invariata a 50,5 punti del consensus di Reuters. Il Pmi della Cina elaborato da Markit/Caixin è invece sceso a 50,2 punti dai 50,8 punti di marzo: il dato, che si confronta con i 51,0 punti attesi dagli economisti, resta comunque per il secondo mese sopra la soglia di 50,0 punti che separa contrazione da crescita. A fronte di una piazza di Tokyo che resta chiusa per la ?gata renky? (la Settimana d'oro), e lo sarà fino a lunedì 6 maggio compreso (quando si celebrerà l'ultima della lunga serie di festività: la Kodomo no hi, ovvero la festa dei bambini, o dei ragazzi), l'indice Msci Asia-Pacific, Giappone escluso, segna una perdita dello 0,80% circa.

Mentre ripartono i negoziati commerciali Usa-Cina (la delegazione americana guidata dallo U.S. Secretary of the Treasury Steven Mnuchin è a Pechino e incontrerà di nuovo il vicepremier Liu He), Shanghai vira in positivo, a fronte di una tendenza complessivamente contrastata per le piazze cinesi. A circa un'ora dallo stop alle contrattazioni Shanghai Composite e Shanghai Shenzhen Csi 300 sono infatti in rialzo di circa lo 0,30% e lo 0,20% rispettivamente, contro una flessione superiore al 2,50% invece per lo Shenzhen Composite. In negativo anche Hong Kong: l'Hang Seng perde circa lo 0,60% (fa poco peggio l'Hang Seng China Enterprises Index, sottoindice di riferimento nell'ex colonia britannica per la Corporate China, il cui declino è intorno allo 0,70%). A Seoul il Kospi è in contrazione di circa lo 0,40% mentre a Sydney l'S&P/ASX 200 segna una perdita dello 0,54% in chiusura.

RR - www.ftaonline.com