Piazza Affari in rialzo: riflettori puntati sull'Eurogruppo. FTSE MIB +1,39%

09/04/2020 17:45:39

Piazza Affari in rialzo: riflettori puntati sull'Eurogruppo. FTSE MIB +1,39%.


Mercati azionari europei positivi. Wall Street in verde: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +1,2%, NASDAQ Composite +0,2%, Dow Jones Industrial +1,3%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a +1,39%, il FTSE Italia All-Share a +1,36%, il FTSE Italia Mid Cap a +0,94%, il FTSE Italia STAR a +0,91%.

Borse positive su attese di accordo nell'Eurogruppo di oggi chiamato a riprendere le trattative sulla mutualizzazione delle misure a sostegno delle economie continentali. Il ministro dell'Economia austriaco, Gernot Bluemel, ha ribadito il no ai coronabond, pur dicendosi disposto a trovare un compromesso.

BTP e spread in lieve miglioramento. Il rendimento del decennale segna 1,63% (chiusura precedente a 1,68%), lo spread sul Bund 197 bp (da 198) (dati MTS).

Tra i dati macroeconomici pubblicati in giornata segnaliamo negli USA: indice fiducia consumatori Univ. Michigan (preliminare aprile) a 70 da 79,7 (atteso 88,2); richieste sussidi disoccupazione 6,606 milioni unità da 6,867 milioni prec. (atteso 5,250 milioni). Nel Regno Unito: PIL febbraio a -0,1% m/m da +0,0% m/m (atteso +0,1 m/m); produzione manifatturiera febbraio +0,5% m/m da +0,2% m/m (atteso +0,1%). In Italia: a febbraio 2020 la produzione industriale scende dell'1,2% rispetto a gennaio, del 2,4% rispetto a febbraio 2019.

Bene FCA +5,06%. Il Sole 24 Ore riferisce che John Elkann, presidente e a.d. della controllante Exor +1,00%, ha confermato l'integrazione con PSA. Secondo il quotidiano la parte finanziaria dell'operazione potrebbe essere rivista alla luce dell'emergenza coronavirus: il dividendo da 5,5 miliardi di euro che FCA dovrebbe staccare prima del closing sembra il maggiore indiziato per una modifica.

In recupero le utility: Hera +4,73%, Snam +2,71%, Enel +2,67%.

Positiva Saipem +2,51% che, alla guida di un consorzio di cui fanno parte anche l'italiana Salcef e l'egiziana El Sewedy Electric, è stata selezionata da Waphco quale preferred bidder per la realizzazione della linea ferroviaria da Abu Tartour al porto di Safaga sul Mar Rosso in Egitto. Secondo una fonte sentita da Reuters il controvalore del contratto è di circa 500 milioni di dollari.

Bene gli industriali STM +4,58%, Prysmian +2,76%, Leonardo +1,62%, Maire Tecnimont +4,10%, Piaggio +3,80%.

Diasorin +3,09% guadagna ulteriore terreno e fa segnare il nuovo record storico a 133,90, ritoccando quello stabilito appena ieri a 131,30. Martedì mattina il gruppo ha annunciato di aver completato presso il Policlinico San Matteo di Pavia gli studi necessari al lancio di un nuovo test sierologico ad alto volume di processamento per rilevare la presenza di anticorpi nei pazienti infettati dal SARS-CoV-2. Il test è stato studiato per rispondere all'esigenza di individuare nella popolazione i soggetti che sono già stati infettati dal virus (e che hanno sviluppato una risposta immunitaria), la cui diagnosi non sia stata effettuata attraverso l'esecuzione di un tampone e di un test di diagnostica molecolare. L'analisi del grafico di DiaSorin mette in evidenza che una stabilizzazione oltre quota 130 euro determinerebbe la riattivazione della tendenza ascendente di lungo periodo verso 150 almeno.

Telecom Italia -2,32% in rosso: potrebbe subire conseguenze negative dall'emergenza coronavirus. Nonostante l'aumento di traffico causato dal maggior utilizzo delle comunicazioni voce/dati, i ricavi delle compagnie telefoniche sono sotto pressione. Le tariffe offerte dagli operatori sono infatti in gran parte a forfait e non a consumo. Inoltre ieri durante un'audizione in Commissione Trasporti alla Camera l'a.d. di Telecom Italia, Luigi Gubitosi, ha dichiarato che i ricavi dell'ex monopolista pubblico della telefonia sono a rischio per tre fattori: l'azzeramento delle vendite dei negozi (legate soprattutto ai terminali brandizzati e alle attivazioni dei clienti business), il crollo del traffico in roaming (dovuto alla scomparsa dei turisti), i prevedibili ritardi dei pagamenti delle fatture da parte delle imprese (al momento ferme e quindi in crisi di liquidità).

Salini Impregilo +6,82% e Astaldi +26,25% in forte rialzo all'indomani del via libera della Commissione Europea all'integrazione. Oggi si tiene in via telematica l'adunanza dei creditori chiamata ad approvare la proposta di concordato preventivo, ultimo passaggio formale prima del varo definitivo del Progetto Italia.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com