Piazza Affari migliore in Europa con balzo greggio e petroliferi. FTSE MIB +1,75%

02/04/2020 17:45:02

Piazza Affari migliore in Europa con balzo greggio e petroliferi. FTSE MIB +1,75%.


Mercati azionari europei in verde. Wall Street positiva: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +1,3%, NASDAQ Composite +1,1%, Dow Jones Industrial +1,2%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a +1,75%, il FTSE Italia All-Share a +1,68%, il FTSE Italia Mid Cap a +1,35%, il FTSE Italia STAR a +1,58%.

BTP e spread in miglioramento. Il rendimento del decennale segna 1,53% (chiusura precedente a 1,57%), lo spread sul Bund 196 bp (da 204) (dati MTS).

Tra i dati macroeconomici pubblicati in giornata segnaliamo negli USA: richieste sussidi disoccupazione 6,648 milioni unità da 3,283 milioni prec. (atteso 3,500 milioni); ordini industriali febbraio +0% m/m da -0,5% m/m R (atteso +0,2%); indice ISM New York marzo è sceso a 12,9 punti (minimo storico) da 51,9 (a 37,9 da 53,8 l'outlook). Nell'eurozona: indice prezzi produzione febbraio -1,3% a/a da -0,7% (atteso -0,7%). In Spagna: a marzo il numero dei disoccupati e' aumentato di 302.265 unità (a 3,548 milioni) da -7.800 a febbraio.

Petroliferi in massiccio rialzo grazie al balzo del greggio: il future giugno sul Brent segna 29,30 $/barile (minimo ieri a 24,50 circa), il future maggio sul WTI 24,75 $/barile (minimo ieri a 20,10 circa), nonostante ieri il dato EIA sulle scorte settimanali USA sia stato sfavorevole (+13,834 mln di barili da +1,623 mln precedenti, consensus +3,997 mln). A inizio seduta il petrolio è stato sostenuto dalle indiscrezioni di Bloomberg secondo cui la Cina sta acquistando petrolio per fortificare le sue riserve strategiche, approfittando del recente forte calo dei prezzi. Ma il grosso del rialzo è arrivato a fine pomeriggio dopo il tweet di Trump: "ho appena parlato con il mio amico MBS (il Principe della Corona) dell'Arabia Saudita, che ha parlato con il Presidente Putin della Russia, mi aspetto e spero che taglino di circa 10 milioni di barili, e forse anche significativamente piu' di quello, cosa che sarebbe grande per l'industria del petrolio e del gas!". Trump ha poi proseguito in un altro messaggio "...potrebbe essere fino a 15 milioni di barili. Buone (grandi) notizie per tutti!".

A Milano ENI +6,93% a 9,8380 euro, Saipem +8,87%, Tenaris +4,60%. Su ENI si segnala che Goldman Sachs conferma la raccomandazione buy, il target a 13 euro e la permanenza del titolo nelle top pick (scelte migliori) del settore. Ricordiamo ieri la comunicazione Consob secondo cui, a seguito dell'adozione della soglia dell'1% di possesso azionario oltre la quale vige l'obbligo di comunicazione al mercato, la People's Bank of China (la banca centrale cinese) ha portato in trasparenza una quota dell'1,014% nel gruppo italiano dell'energia.

Bene le utility con Snam in evidenza. L'indice FTSE Italia Servizi Pubblici segna +1,58%, l'EURO STOXX Utilities +0,9%. A Milano Snam +5,78%,Terna +2,82%, Italgas +3,11%, A2A +3,13%.

Atlantia +5,92% guadagna ulteriore terreno dopo il +12% delle due sedute precedenti: operatori e investitori puntano sulle trattative con il governo per chiudere il contenzioso sulle concessioni autostradali. Ieri il Corriere della Sera ha riferito di un'ipotesi di accordo con penale da 2 miliardi di euro, riduzione pedaggi del 5%, conferma del piano di investimenti in manutenzione e discesa sotto la maggioranza nel capitale di Autostrade (ad acquistare le quote sarebbero Macquarie e Cdp/F2i). In cambio Atlantia otterrebbe la sterilizzazione dell'articolo 35 del decreto Milleproroghe (ora legge) che consente allo Stato italiano di revocare le concessioni autostradali con il pagamento di una penale ridotta a circa 7 miliardi di euro.

Pirelli +3,50% recupera dopo il -6,34% accusato ieri, quando l'a.d. Marco Tronchetti Provera aveva escluso piani di fusione con Brembo (-4,05%), ponendo un brusco stop agli acquisti speculativi visti in avvio della seduta di mercoledì.

FCA -0,60% in rosso: la divisione americana ha annunciato di aver venduto nel primo trimestre 2020 negli USA 446.768 veicoli, in calo rispetto ai 498.425 veicoli dello stesso periodo del 2019 (-10% circa). In Italia a marzo le immatricolazioni totali di autovetture sono crollate dell'85% a/a.

Interpump +6,05% a 22,80 euro. Equita conferma la raccomandazione buy sul titolo con target ridotto a 31 euro. Da un incontro con la società è emerso che è operativo circa il 25% degli impianti e che al momento della ripartenza non ci saranno procedure di riavvio lunghe o onerose. La posizione finanziaria è solida con cassa a oltre 230 milioni di euro, linee di credito non sfruttate a fine 2019 per 280 milioni cui si è aggiunta una nuova linea da 100 milioni nel primo trimestre. A oggi il dividendo (0,25 euro) è confermato e il management ritiene prematuro rivedere i target triennali già comunicati.

Giglio Group +34,99% balza in avanti dopo l'annuncio della firma di un accordo quadro semestrale con Confindustria per la fornitura di dispositivi di protezione individuale, tra cui le mascherine KN65 – FFP2 – CE, a tutte le Aziende associate. In segno di solidarietà verso il Paese, le Aziende devolveranno alla Protezione Civile il 20% dell'ordine complessivo, così godendo delle agevolazioni fiscali previste dal recente decreto. Giglio Group ha momentaneamente convertito alcune piattaforme digitali e linee logistiche destinate al Fashion utilizzando la propria logistica nella Free Trade Zone di Shenzhen, la sede di Shanghai, nonché le relazioni consolidate con le Autorità cinesi, al fine di assistere le Aziende italiane nel difficile contesto.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com