Il Punto sui Mercati

11/12/2019 13:22:31

Seduta di attesa a Piazza Affari in vista di sviluppi da parte delle banche centrali (stasera la Fed si pronuncerà sui tassi Usa e domani sarà la volta della Bce) e del fronte Brexit. Il Ftse mib sale dello 0,01%, il Ftse Italia All Share scende dello 0,01% mentre il Ftse Italia Star scende dello 0,30%.

Flash sui titoli in evidenza nella seduta dell'11 dicembre:

Geox


Geox supera un primo ostacolo a 1,216 e va all'attacco dell'ostacolo successivo a 1,232 circa, punto di passaggio della media mobile a 50 sedute. Conferme positive oltre questo riferimento per target a 1,30/1,31 circa, linea che scende dai massimi di luglio. Discese sotto 1,20, invece, farebbero invece temere la violazione dei minimi dell'ultimo semestre, allineati in area 1,15/1,17, per target negativi sui minimi di dicembre 2018 a 1,05 circa.
-Target: 1,31 euro
-Negazione: 1,20 euro
-RSI (14): neutrale

Ternienergia

Balzo avanti per Ternienergia che accelera verso i massimi da maggio a 0,489 euro dimostrando di possedere energie per tentare di uscire dall'impasse in cui si trova da oltre un anno e mezzo. Conferme oltre area 0,50 permetterebbero infatti di guardare con fiducia al futuro in direzione di obiettivi a 0,58 e successivamente a 0,68. Nella direzione opposta sotto 0,35/0,36 rischio di estensione del movimento ribassista di lungo termine anche sotto quota 0,30.
-Target: 0,489 euro
-Negazione: 0,35 euro
-RSI (14): ipercomprato

Raiway

Nuovi record assoluti per Raiway che sale senza sosta da agosto avvicinandosi a passo veloce a 6,75 circa, lato superiore del canale che contiene il movimento dai minimi di fine 2016. L'arrivo su questi livelli unito all'ipercomprato presente sui principali oscillatori grafici potrebbe rallentare ulteriori movimenti al rialzo. Discese sotto 6 euro costringerebbero il titolo a ripiegare verso la ex resistenza a 5,50 circa. -Target: 6,75 euro
-Negazione: 6 euro
-RSI (14): ipercomprato

Sogefi

Momento decisivo per Sogefi, salito oltre i top di novembre a 1,62 euro in direzione di un primo ostacolo a quota 1,68, massimi di aprile. La rottura decisa di questo riferimento consentirebbe di gettare le basi per un recupero duraturo della discesa vista nella prima parte dell'anno con obiettivi a 1,89/1,90, poi a 2,20 circa. Discese sotto area 1,45 anticiperebbero invece un affondo fino a 1,40. Supporto successivo a 1,30 circa.
-Target: 1,90 euro
-Negazione: 1,45 euro
-RSI (14): neutrale

CC - www.ftaonline.com