Borsa Usa: indici in leggero rialzo

30/06/2020 16:23:08

La Borsa di New York ha aperto l'ultima seduta del mese di giugno in leggero rialzo in attesa dell'audizione del numero uno della Fed, Jerome Powell, e del Segretario al Tesoro, Steven Mnuchin, alla Camera. L'S&P 500 ed il Nasdaq Composite avanzano dello 0,2%. Piatto il Dow Jones.
Tra i titoli in evidenza Micron Technology +6%. Il produttore di chip ha presentato risultati relativi al terzo trimestre del suo esercizio segnati dal declino dei profitti netti da 840 milioni di dollari, pari a 74 centesimi per azione, a 803 milioni, e 71 centesimi. Su base rettificata l'eps è sceso da 1,05 dollari a 82 centesimi a fronte di ricavi in crescita da 4,79 a 5,44 miliardi. Il consensus di FactSet era invece per 75 centesimi e 5,27 miliardi rispettivamente. Positivo l'outlook: Micron prevede per l'attuale trimestre un eps rettificato compreso tra 95 centesimi e 1,15 dollari (79 centesimi la stima degli analisti), su ricavi a quota 5,75-6,25 miliardi (5,46 miliardi il consensus di FactSet).
Boeing -7%. La compagnia low cost Norwegian Air ha annullato un ordine di 97 aerei.
Conagra Brands +3%. Il gruppo alimentare ha chiuso il quarto trimestre con un utile per azione adjusted a 0,75 dollari su ricavi per 3,29 miliardi. Gli analisti avevano previsto un Eps a 0,66 dollari su ricavi per 3,11 miliardi.
Lululemon Athletica +5%. Il gruppo d'abbigliamento sportivo ha comunicato di avere raggiunto l'accordo per il takeover di Mirror per 500 milioni di dollari. La preda è la creatrice di una piattaforma online per l'allenamento multidisciplinare (yoga, pilates, boxe etc) attraverso l'utilizzo di un display che fa anche da specchio. Secondo Calvin McDonald, chief executive del retailer d'abbigliamento sportivo di Vancouver, l'acquisizione di Mirror "accelererà la crescita nel fitness personalizzato domestico" di Lululemon
Sul fronte macroeconomico l'Indice S&P/Case Shiller, che misura l'andamento dei prezzi delle abitazioni nelle 20 principali citta' americane, ha evidenziato nel mese di aprile un incremento del 4% rispetto allo stesso periodo del 2019, in crescita rispetto alla rilevazione precedente (+3,9%), risultando pari al consensus. Rispetto al mese precedente l'indice è cresciuto dello 0,3% dal +0,5% precedente.
L'Indice PMI Chicago (attivita' manifatturiera) nel mese di giugno e' salito a 36,6 punti da 32,3 punti di maggio risultando però inferiore alle attese degli addetti ai lavori, fissate su un indice pari a 45 punti.
Il Conference Board ha annunciato che l'Indice di fiducia dei consumatori e' salito a 98,1 punti nel mese di giugno da 85,9 punti di maggio (rivisto da 86,6 punti), risultando quindi in ripresa. Il dato e' risultato superiore alle previsioni degli addetti ai lavori che attendevano un indice pari a 91,8 punti.

RV - www.ftaonline.com