Asia contrastata. Nikkei 225 in flessione di appena lo 0,06%

28/04/2020 08:20:00

Dopo un avvio d'ottava in positivo per Wall Street (migliore dei tre principali indici newyorkesi il Dow Jones Industrial Average, apprezzatosi dell'1,51% lunedì), alla riapertura degli scambi in Asia la tendenza è stata maggiormente contrastata ma complessivamente in flessione. In gran parte delle zone del mondo colpite dall'epidemia di coronavirus iniziano i tentativi di uscire dal lockdown ma preoccupano le nuove ondate di contagi in Cina e Corea del Sud, Paesi in cui erano in precedenza diminuiti grazie a distanziamento sociale, test sulla popolazione e a fronte degli sforzi degli operatori sanitari. E mentre il petrolio torna a perdere terreno la tendenza ribassista viene confermata dal declino intorno allo 0,30% dell'indice Msci Asia-Pacific, Giappone escluso.

Sul fronte valutario il Bloomberg Dollar Spot Index, paniere che monitora la divisa americana nei confronti delle altre dieci principali monete, è in modesto recupero (dopo il calo dello 0,40% di lunedì) ma il parallelo moderato rafforzamento dello yen sul biglietto verde contribuisce a deprimere la piazza di Tokyo: il Nikkei 225 limita comunque allo 0,06% la sua contrazione (segno opposto per l'indice più ampio Topix, in progresso dello 0,13%). Sul fronte macroeconomico, l'inflazione core del Giappone stilata dalla Bank of Japan è calata in marzo allo 0,1% annuo dallo 0,2% di febbraio. Il tasso di disoccupazione è invece cresciuto al 2,5% dal 2,4% registrato in gennaio e febbraio

La seduta è decisamente contrastata anche per le piazze cinesi. A meno di un'ora dal termine degli scambi lo Shanghai Composite si muove infatti poco sotto la parità, contro rialzi intorno allo 0,70% e allo 0,60% rispettivamente per Shanghai Shenzhen Csi 300 e Shenzhen Composite. Bene anche Hong Kong: l'Hang Seng guadagna infatti quasi l'1% (e l'andamento è sostanzialmente uguale per l'Hang Seng China Enterprises Index, sottoindice di riferimento nell'ex colonia britannica per la Corporate China). Progresso di circa lo 0,40% a Seoul per il Kospi, mentre a Sydney l'S&P/ASX 200 ha segnato un ribasso dello 0,16% in chiusura.

RR - www.ftaonline.com