Asahi rileva anche gli asset est-europei di SabMiller in operazione da oltre 7 mld

13/12/2016 08:49:12

Secondo quanto riporta il quotidiano Nikkei, la giapponese Asahi Group Holdings avrebbe raggiunto l'accordo per acquisire le attività di SabMiller in cinque Paesi dell'Est d'Europa (Repubblica Ceca, Polonia, Ungheria, Slovacchia e Romania) per 900 miliardi di yen (7,34 miliardi di euro al cambio attuale). Gli asset rientrano in quelli messi in vendita come condizione per il via libera regolatorio alla fusione da 107 miliardi di dollari di SabMiller in Anheuser-Busch InBev (Ab Inbev). Asahi, che in primavera aveva già raggiunto l'accordo per rilevare altri asset europei di SabMiller (il marchio italiano Peroni, quello olandese Grolsch e Meantime, produttore britannico di birra artigianale) per 2,55 miliardi di euro, in precedenza aveva dichiarato di non essere interessato ad altre acquisizioni. Ab Inbev aveva chiuso in declino dello 0,44% la seduta di lunedì a Bruxelles. Brutta invece la reazione del mercato alle indiscrezioni del Nikkei: Asahi ha infatti chiuso la seduta a Tokyo con un crollo del 4,67% contro il guadagno dello 0,50% del Nikkei 225.