Il barometro Caterpillar segna tempesta

Il barometro Caterpillar segna tempesta. Il titolo Caterpillar Inc. viene considerato da molti commentatori americani uno dei migliori barometri per leggere le reazioni della borsa all'andamento della guerra dei dazi che stanno combattendo Usa e Cina. Il fatto che il titolo oggi scenda di oltre il 4% a 125,90 dollari circa e' un brutto colpo per le speranze dei mercati finanziari che solo pochi giorni fa si erano convinti di essere ormai alla fine di questa brutta storia, che e' gia' costata tanto in termini di andamento degli scambi globali e quindi anche di profitti delle aziende. In molti sono convinti che gli Usa stiano giocando con il fuoco: il debito governativo e' salito oltre la soglia dei 22mila miliardi di dollari e quello corporate e' sui 10mila miliardi e l'ultima emissione del Tesoro di 27 miliardi di dollari e andata coperta "solo" per il 200%, con la domanda piu' bassa degli ultimi 10 anni. Questo innalzamento dei toni potrebbe quindi anche convincere la Cina ad accettare, almeno per ora, le condizioni americane, ma se questo non dovesse accadere il rischio di un crisi del debito Usa potrebbe diventare non solo una fantasia. E qui si inserisce il crollo di Caterpillar, che a 126 dollari circa, quindi sui livelli di prezzo appena raggiunti (minimo intraday a 125,24 dollari, poi stabilizzazione in area 126) trova la base del canale moderatamente crescente disegnato dai minimi di fine ottobre. La violazione di questo supporto costringerebbe a considerare l'intero canale un "flag", figura di continuazione della precedente tendenza ribassista, quella attiva dai massimi di inizio 2018, che potrebbe in quel caso riprendere. Primo obiettivo del ribasso sui minimi di ottobre a 112,25, coincidenti con il 50% di ritracciamento del rialzo da inizio 2016, successivo a 100 dollari. La tenuta in chiusura di seduta di area 126 sarebbe quindi una bella notizia, anche se solo la rottura poi di area 131,79, lato alto del gap del 9 maggio, segnalerebbe un concreto, anche se forse solo temporaneo, allentamento delle tensioni al ribasso.