FCA in ottima forma nell'ultima seduta della settimana

FCA in ottima forma nell'ultima seduta della settimana grazie ai dati ACEA sulle immatricolazioni di autovetture nell'Unione Europea. A settembre si è registrato il primo dato positivo dell'intero 2020: +3,1% a/a, con il mercato italiano particolarmente brillante (+9,5% a/a, anche grazie agli incentivi). Da segnalare che Daimler, in forte rialzo a Francoforte, ha comunicato di attendersi per il terzo trimestre un EBIT di 3,07 miliardi di euro, ampiamente sopra ai 2,14 miliardi del consensus di Refinitiv. La casa madre di Mercedes ha dichiarato di prevedere che lo slancio positivo continui nel quarto trimestre, supponendo che non vi siano ulteriori lockdown per l'epidemia di coronavirus. Daimler presenterà i risultati definitivi il prossimo 23 ottobre. FCA ha toccato un massimo intraday a 10,866 euro dopo aver terminato la seduta di giovedì a 10,344 euro. Il titolo si muove dai minimi di marzo all'interno di un canale crescente con base a 9,95 euro e limite superiore a 12,10 circa. Il superamento della linea mediana del canale, in transito a 11 euro circa, dovrebbe permettere al titolo di avvicinare la parte alta della fascia. In caso di superamento anche dei 12,10 euro diverrebbe possibile un tentativo di test del picco del 6 febbraio a 12,75 euro, candela giornaliera di tipo "shooting star", elemento che rappresenta una forte resistenza. Discese al di sotto di 9,95 metterebbero invece in discussione le prospettive di rialzo facendo temere movimenti verso 9,43, media mobile esponenziale a 100 giorni, e successivamente, in caso di taglio al ribasso della media, a 8,96, minimo del 1° settembre.