Buzzi Unicem supera i 23 euro in avvio di ottava

Buzzi Unicem supera i 23 euro in avvio di ottava. Kepler Cheuvreux conferma la raccomandazione buy e incrementa il target sul titolo da 25,50 a 28,50 euro. Anche Mediobanca Securities ha alzato il prezzo obiettivo su Buzzi, portandolo a 24,3 da 23,3 euro, e ha confermato  la raccomandazione "outperform". In base ai dati preliminari per Buzzi Unicem l'esercizio 2019 si è chiuso con ricavi pari a 3,221 miliardi di euro, +12,1% rispetto al 2018 (+8,6% a cambi e perimetro constanti). L’indebitamento finanziario netto scende a 566 milioni da 891 milioni a fine 2018. Il margine operativo lordo ricorrente è atteso dal management a circa 700 milioni di euro, di cui 20 milioni circa derivanti dall’effetto cambio favorevole, ovvero nella parte alta del consensus. I dati definitivi verranno approvati dal cda nella riunione del 25 marzo. Le quotazioni si sono spinte nell'intraday fino a 23,36 euro per poi flettere a 22,90 circa, in rialzo netto dalla chiusura di venerdì a 22,71 euro. A 23,15 euro si colloca il lato alto del gap ribassista del 29 novembre, una resistenza che i prezzi dovranno lasciarsi alle spalle per segnalare l'intenzione di dare un seguito al rialzo in atto dai minimi di agosto a 17,075 euro, interrotto dopo il raggiungimento di quota 23,66 il 27 novembre. Target oltre in caso di chiusura di seduta superiore ai 23,15 euro a 24,65, massimo di gennaio 2018. Resistenza successiva in area 25,20. Solo discese sotto i 22,50 euro potrebbero fare temere il ritorno verso il forte supporto dei 21 euro, area di minimi il 16 e il 31 gennaio.