Bitcoin, target a 45750 dollari circa

Confronto tra indice Msci World in dollari e Bitcoin in scala semilogaritmica. In questo tipo di grafico un asse è in scala logaritmica, o esponenziale, (quello dei prezzi) e l'altro in scala lineare (quello del tempo). Nel caso di logaritmi decimali i punti sull'asse dei prezzi contraddistinti con 1, 10, 100, 1000, sono a distanza uguale uno dall'altro. In questo modo ad essere rappresentate non sono le variazioni assolute ma quelle relative. In una scala lineare in caso di variazioni uguali corrispondono segmenti uguali, quindi se il prezzo sale da 10 a 20 o da 110 a 120 lo spazio occupato dal grafico sarà sempre di 10 unità, in una scala semilogaritmica invece solo in caso di variazioni percentuali uguali corrispondono segmenti uguali, quindi se il prezzo sale da 10 a 20, con un incremento del 100%, per ritrovare lo stesso incremento sulla scala dei prezzi partendo da quota 100 i prezzi dovranno arrivare non a 110 come nel caso della scala lineare ma a 200, con un incremento del 100% appunto. Mettendo a confronto i grafici dell'indice Msci World con scala lineare e del Bitcoin in dollari con scala semilogaritmica si nota una evidente similitudine. L'Msci World ha superato recentemente il lato alto del canale crescente disegnato dai minimi di marzo 2009. Dopo il superamento del limite superiore di un canale i prezzi di solito procedono a testare un target che è derivato dal "raddoppio" del canale: l'ampiezza della fascia viene proiettata dal punto di rottura, a partire da quel punto si traccia una nuova linea parallela alle precedenti sulla quale si collocherà il target successivo del movimento. Nel caso dell'Msci World il target si pone attualmente a 3350 punti, la linea varia di valore di 10 punti al mese circa, l'obiettivo del mercato dipenderà quindi dal tempo che verrà impiegato per raggiungere la trend line. Ipotizzando una velocità di crescita simile a quella evidenziata da marzo la linea target potrebbe venire raggiunta a marzo del 2022 in area 3420 punti, con una variazione del 28/29% circa dai prezzi attuali. Nel breve termine un "return move" a testare dall'alto il limite superiore del canale appena superato (praticamente coincidente con la media mobile esponenziale a 100 giorni) appare possibile/probabile, l'Msci World potrebbe quindi scendere in area 2490/95 prima di riprendere a salire. Solo sotto la media mobile esponenziale a 100 giorni le possibilità di salire a testare il "raddoppio" del canale, almeno nei tempi indicati, diminuirebbero. Trasferendo queste considerazioni sul Bitcoin, tenenedo in considerazione la diversa tipologia di rappresentazione dei due strumenti, è possibile ipotizzare una crescita (a partire dai valori corrispondenti al periodo in cui l'Msci World ha superato il lato alto del canale), nell'intervallo tra la fine del 2020 e il marzo del 2022, del 305% circa, le quotazioni potrebbero quindi raggiungere i 45750 dollari circa. Nel caso del Bitcoin la media esponenziale a 100 giorni transita a 16500 circa, solo sotto quei livelli il trend rialzista in atto da marzo verrebbe messo in discussione. Nel breve sotto area 22000 primi segnali di debolezza (le oscillazioni dal top del 20 dicembre sarebbero un "doppio massimo").