Bene Telecom Italia

Bene Telecom Italia che mercoledì ha toccato un nuovo massimo intraday a 0,3829 euro per poi terminare la seduta a 0,3802 euro, in rialzo del 2,2%. Il titolo è salito in scia alle dichiarazioni dell'a.d. di Enel  Francesco Starace rese martedì durante la presentazione del nuovo piano industriale. Il manager ha affermato di essere disposto a cedere la quota del 50% di Open Fiber "quando ci sarà un’opportunità in linea con i nostri interessi" e una decisione in tal senso potrebbe essere presa nelle prossime settimane. L'uscita di Enel da OF rappresenta un passaggio determinante per la creazione della rete unica in fibra. Secondo gli analisti di Equita Sim le dichiarazioni di Starace sembrano segnalare l'intento di Enel di procedere alla monetizzazione della partecipazione in Open Fiber con cessione a Macquaire, una decisione che potrebbe concretizzarsi in poche settimane. Alla luce di queste novità gli esperti di Equita confermano il rating "buy" sul titolo con target price a 0,47 euro. Il titolo si è lasciato alle spalle già martedì in area 0,37 il 61,8% di ritracciamento, percentuale di Fibonacci, del ribasso dal massimo del 28 agosto a 0,42 circa, allineato con il picco del 24 marzo a 0,4230, inviando un primo segnale di forza. In caso di superamento anche di area 0,3920 i prezzi potrebbero mettersi in caccia proprio della resistenza a 0,4230 euro, ostacolo rilevante anche in ottica di medio lungo periodo. Solo ripiegamenti al di sotto di 0,355 potrebbero mettere in discussione i segnali di forza appena inviati.