Balzo in avanti lunedi' per Saras

Balzo in avanti lunedi' per Saras che tocca i massimi da fine aprile. Molto buoni di dati sui margini: alla fine della scorsa settimana l'EMC benchmark è salito a 4,9 dollari/barile, i livelli piu' elevati dal terzo trimestre 2017. Il titolo e' salito fino a 1,632 euro, stabilizzandosi poi in area 1,612, molto piu' in alto della chiusura di venerdi' a 1,565 euro. A 1,57 circa si colloca il 50% di ritracciamento del ribasso dal massimo di gennaio, una resistenza che aveva contenuto i massimi di agosto e quelli di settembre e che ora e' stata finalmente superata. Se i prezzi riusciranno a lasciarsi alle spalle in chiusura di seduta anche il gradino successivo della scala dei ritracciamenti di Fibonacci, quello del 61,8% posto a 1,64 euro, il ritorno verso i massimi di gennaio a 1,90 circa diverra' probabile. Resistenza intermedia a 1,70/71 euro. La violazione di 1,50 euro potrebbe invece mettere fine al rialzo delle ultime settimane anticipando il test a 1,43 della trend line che sale dai minimi di giugno.

Comments