UniCredit testa un supporto critico

10/08/2018 17:50:14

UniCredit sotto pressione venerdi' dopo le indiscrezioni del Financial Times secondo cui la BCE sta monitorando attentamente la situazione di alcune grandi banche esposte sulla Turchia, dopo il crollo della lira turca. Tra queste BBVA, BNP Paribas e UniCredit, presente in Turchia con Yapi Kredi (la quarta banca del Paese). Il titolo italiano ha terminato la seduta in calo del 4,73% a 13,776 euro dopo avere toccato un minimo intraday a 13,512 euro. Le quotazioni si sono mosse da inizio giugno all'interno di un canale, porzione di grafico compresa tra due linee parallele, moderatamente rialzista, del quale venerdi' e' stata testata la base, passante a 13,75 euro circa. La violazione, da confermare in chiusura di seduta, dei 13,75 euro, costringerebbe a considerare il canale citato un "flag", figura di continuazione della precedente tendenza ribassista, quella partita dai massimi di fine aprile. A 13,44 euro si colloca il 50% di ritracciamento del rialzo dai minimi di luglio 2016, se i prezzi dovessero scendere al di sotto anche di quel supporto i recenti segnali di debolezza troverebbero conferma e si rischierebbe il test del successivo livello di ritracciamento nella scala di Fibonacci, il 61,8%, posto a 12,33 euro circa. Solo oltre i 14 euro possibile un nuovo test del lato alto del canale, a 15,20 euro circa.

AM - www.ftaonline.com