Piazza Affari sui minimi di seduta. FTSE MIB -0,41%

06/07/2018 15:16:04

Piazza Affari sui minimi di seduta. FTSE MIB -0,41%.


Il FTSE MIB segna -0,41%, il FTSE Italia All-Share -0,33%, il FTSE Italia Mid Cap +0,58%, il FTSE Italia STAR +0,32%.

Mercati azionari europei deboli:
Euro Stoxx 50 -0,2%, FTSE 100 -0,4%, DAX 30 -0,2%, CAC 40 -0,2%, IBEX 35 -0,3%.

Pochi minuti prima dell'apertura di Wall Street i future sui principali indici USA al momento oscillano intorno alla parità: S&P 500 invariato, NASDAQ 100 +0,1%, Dow Jones Industrial -0,1%.

Salvatore Ferragamo (-2,2% a 19,50 euro) prosegue nel suo movimento ribassista e tocca i minimi da novembre 2016. Ieri il titolo era stato penalizzato dai report di MainFirst e JP Morgan: oggi tocca a Kepler Cheuvreux ridurre il target a 19,00 euro, con raccomandazione reduce confermata.

FCA (-1,8%) corregge (ma è reduce dal +5,80% di ieri): l'a.d. Sergio Marchionne nei giorni scorsi ha subito un intervento chirurgico alla spalla destra ed è ora in fase di recupero. In rosso il comparto auto (EURO STOXX Automobiles & Parts -0,9%) dopo il rally di ieri in scia alle indiscrezioni di ieri del tedesco Handelsblatt: l'ambasciatore statunitense a Berlino Richard Grenell in un incontro segreto con i vertici di Daimler, Volkswagen e BMW, avrebbe proposto una rinuncia degli States e promessi dazi sulle auto importate dall'Europa in cambio di una rimozione totale dei dazi sull'auto sia da parte dell'Europa che degli Stati Uniti. Deboli anche Pirelli (-1,3%) e Ferrari (-0,8%), bene invece Brembo (+1,2%).

Banca Generali (-2% a 21,86 euro) arretra dopo aver tentato ieri di forzare la resistenza a 22,50/22,60 euro. Si tratta di un ostacolo decisivo nel breve termine: l'eventuale superamento dello stesso aprirebbe spazi di ascesa fin sui 24 almeno, con obiettivo successivo a 24,74 (gap ribassista lasciato a maggio). Discese sotto 20,70 anticiperebbero invece il ritorno sul minimo di fine maggio a 19,61 euro.

Molto bene UnipolSai (+2,8%): in settimana la controllante Unipol (+1,3%) ha incrementato la partecipazione di uno 0,39% portandosi al 79,03%. In rialzo anche BPER Banca (+1,4%) in cui la stessa Unipol la scorsa ottava ha annunciato di essere salita al 15,06%. Da tempo si vocifera di un'ipotesi di integrazione tra BPER e Unipol Banca: le ultime mosse di Unipol potrebbero essere finalizzate a rafforzare la posizione del gruppo bolognese nell'istituto derivante dalla fusione.

Bene Mediaset (+2,6%) all'indomani della presentazione del palinsesto 2018/2019. L'a.d. Pier Silvio Berlusconi, ha parlato di raccolta pubblicitaria in crescita del 2% nel primo semestre 2018, di una prossima alleanza paneuropea e di possibile ritorno al dividendo sul bilancio 2018. Il manager ha escluso l'ipotesi di fusione con TIM (+0,5%).

Campari (+2,4%) accelera al rialzo e tocca il nuovo massimo storico a 7,36 euro. Il titolo approfitta probabilmente dei dati sulle vendite al dettaglio in Italia a maggio, particolarmente brillanti per quanto riguarda il settore alimentare (+1,8% m/m).

Gran denaro su Juventus FC (+8,7%), con il titolo sui massimi da maggio 2017. Sembra sempre più probabile l'ingaggio di Cristiano Ronaldo.

Cerved (+3,8%) in ascesa grazie alle dichiarazioni di ieri dell'a.d. Marco Nespolo. Il manager ha affermato che il gruppo sta lavorando a importanti dossier M&A "nelle adiacenze, non solo nel core business", "magari nel software e affini". Inoltre, Cerved potrebbe entrare nel digital lending.

Brunello Cucinelli (+2,8% a 33,45 euro) tenta una reazione dopo gli ultimi rovesci: oggi Banca IMI ha migliorato la raccomandazione da reduce a hold e confermato il target a 31,20 euro.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com