Borsa italiana positiva in avvio: FTSE MIB +0,48%

14/02/2018 09:54:48

Borsa italiana positiva in avvio: FTSE MIB +0,48%.


Il FTSE MIB segna +0,48%, il FTSE Italia All-Share +0,46%, il FTSE Italia Mid Cap +0,48%, il FTSE Italia STAR +0,58%.

Mercati azionari europei in verde
: DAX +0,8%, FTSE 100 +0,6%, CAC 40 +0,6%, IBEX 35 +0,7%.

Future sugli indici azionari americani positivi: S&P 500 +0,5%, NASDAQ 100 +0,5%, Dow Jones Industrial +0,6%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 +0,26%, NASDAQ Composite +0,45%, Dow Jones Industrial +0,16%.

Mercato azionario giapponese in calo, il Nikkei 225 chiude a -0,43%. Borse cinesi toniche: l'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen termina a +0,80%, l'Hang Seng di Hong Kong a +2,27%.

Avvio di seduta incerto per i bancari dopo il netto calo di ieri. L'indice FTSE Italia Banche segna -0,2%. Acquisti su Bper Banca +0,2%, Banco BPM +0,6%, UniCredit +0,1%, Banca Carige +2,7%. In netta flessione Credito Valtellinese -5,5% (asta di volatilità), in attesa di notizie sull'aumento di capitale da 700 milioni di euro: la data più probabile per l'avvio dell'operazione è il 19 febbraio.

Positiva Atlantia (+1,6%) dopo che la Consob ha reso noto che il fondo TCI Fund Management ha incrementato la partecipazione nel gruppo delle infrastrutture al 5,05% (1,116% in diritti di voto e 3,934% in posizioni lunghe) dallo 0,9% circa di fine ottobre (in precedenza aveva il 2,7%). Atlantia è in attesa degli sviluppi relativi alla battaglia per Abertis: a breve dovrebbe arrivare l'ok della CNMV (la Consob spagnola) alla contro-offerta di ACS/Hochtief. Da quel momento scatteranno i 30 giorni di tempo per un rilancio da parte di Atlantia.

In verde le utility Snam +1,9%, Terna +1,1%, Italgas +0,9%. Bene anche Recordati +1,8%, Leonardo +1,4%.

In ottima forma Esprinet +3,1%,
che ha chiuso il quarto trimestre con ricavi in calo del 2% a/a a 1.089,6 milioni di euro e utile netto in progresso del 7% a/a a 16,2 milioni.

Telecom Italia (-1,2%) perde ulteriore terreno. Ieri l'a.d. Amos Genish ha incontrato i sindacati per discutere della preoccupazioni da essi espresse sul futuro dell'azienda ed in particolare della rete: il manager ha tarpato le ali alla speculazione ribadendo il no alla quotazione in borsa della società della rete dopo lo scorporo e affermato che non è in programma una fusione con OpenFiber. Anche l'azionista di riferimento Vivendi ha presentato ricorso al Presidente della Repubblica contro il provvedimento sul golden power. Domani scade il termine per la presentazione delle offerte vincolanti per il 100% di Persidera.

In rosso i titoli del settore auto FCA -0,2%, Pirelli & C -1,1%, Brembo -0,3%, Piaggio & C -0,6%. Sogefi +1,4%, in controtendenza.

Forti vendite su Juventus FC -4,9%, dopo il pareggio in casa per 2 a 2 con il Tottenham nell'andata degli ottavi di finale della Champions League. Si tratta di un risultato che pone seri dubbi sulle possibilità dei bianconeri di proseguire il loro cammino nella competizione.

Per quanto riguarda gli appuntamenti macroeconomici in agenda oggi segnaliamo alle 10:00 PIL preliminare trim4 Italia, alle 11:00 produzione industriale e PIL 2a stima trim4 eurozona.
Negli USA alle 14:30 inflazione
e vendite al dettaglio, alle 16:00 scorte delle imprese, alle 16:30 scorte settimanali petrolio (EIA).

Simone Ferradini - www.ftaonline.com