In rialzo Telecom Italia in avvio di ottava

In rialzo Telecom Italia in avvio di ottava dopo l'intervista a La Stampa del presidente di Open Fiber, Franco Bassanini. Quest'ultimo ha affermato che Enel e Cassa Depositi e Prestiti (azionisti di Oper Fiber) "sono ben posizionati per acquisire la rete telefonica del gruppo Telecom Italia" al fine di sfruttare le sinergie e accelerare il processo di migrazione dal rame alla fibra. La rete è valutata sui 13-14 miliardi di euro, ma l'operazione potrebbe comprendere una parte del debito di Telecom e quindi limitare fortemente l'esborso cash dei compratori. Il titolo ha toccato un massimo intraday lunedì a 0,889 euro per poi stabilizzarsi al di sopra di area 0,88 dopo aver terminato venerdì a 0,8755 euro. A 0,8815 i prezzi si sono lasciati alle spalle il top del 31 luglio, resistenza che aveva contenuto gli sforzi dei compratori settimana scorsa. Il superamento dell'ostacolo ripropone l'uptrend in atto dai minimi di luglio a 0,7825 euro e sembra rendere possibile un nuovo test dei massimi di metà maggio a 0,9160 euro. Oltre quei livelli il target si sposterebbe a 0,9375, lato alto dal canale crescente che parte dai minimi di luglio 2016, resistenza critica anche in ottica di medio periodo (sopra quella linea attesi movimenti fino a 1,05 euro). Solo discese sotto 0,86 metterebbero in discussione il segnale di forza appena inviato facendo temere il test in area 0,8320 delle medie mobili a 100 e 50 giorni.