Inizia bene la settimana per Maire Tecnimont

Deciso rialzo in avvio di settimana per Maire Tecnimont che dal 18 al 24 aprile offrirà al pubblico l'obbligazione 2024 da massimi 250 milioni di euro finalizzata al rimborso parziale del debito bancario a medio/lungo termine attualmente pari ad 340 milioni. La cedola annua sarà pari al 2,6250% e il titolo sarà quotato sul mercato regolamentato della Borsa Lussemburghese (Luxembourg Stock Exchange) e sul MOT di Borsa italiana. Maire Tecnimont è attiva nella realizzazione di impianti industriali & petroliferi, di norma le sue oscillazioni sono direttamente influenzate dall'andamento del prezzo del greggio ma l'interesse per l'emissione obbligazionaria ha permesso nelle ultime ore un crescita delle quotazioni nonostante la flessione del petrolio che ha invece penalizzato ad esempio Saipem e Tenaris. Il massimo intraday toccato da Maire Tecnimont a 4,178 permette al titolo di riportarsi al di sopra della media mobile a 20 giorni passante a 4,15 circa. Ulteriori segnali di forza verrebbero al superamento di 4,266, dove transita la linea di tendenza che scende dai massimi dello scorso settembre e passa per quelli del 20 marzo, già testata senza successo il 9 aprile. La rottura della trend line permetterebbe di ipotizzare movimenti in area 4,50/55, dove si collocano il massimo di gennaio e il 50% di ritracciamento del ribasso dal top di settembre 2017. Oltre quei livelli resistenza a 4,75. Sotto i 4 euro invece rischio di test dell'importante area di supporto dei 3,70 euro che ha contenuto i minimi dello scorso dicembre e di febbraio.