Banca Carige in netto rialzo martedì

Banca Carige in netto rialzo martedì grazie alle indiscrezioni di MF in base alle quali Generali e Intesa Sanpaolo hanno deciso di aderire all'offerta di scambio di obbligazioni subordinate con obbligazioni senior, ovvero all'operazione di liability management (LME) approvata a fine settembre dall'assemblea dell'istituto ligure. La scorsa settimana erano circolate voci sull'adesione all'LME da parte di Unipol. L'LME si inserisce nell'ambito della complessiva manovra di rafforzamento patrimoniale di Banca Carige che si articola su tre elementi essenziali: operazione di LME, aumento di capitale, cessione di asset. Si segnala inoltre che lunedì sera la holding Malacalza Investimenti (primo azionista di Carige con il 17,7%) ha annunciato la disdetta del patto parasociale con Fondazione Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Le quotazioni si sono spinte fino a quota 0,2375 euro (close lunedì a 0,2158 euro) per poi stabilizzarsi in area 0,2330 euro. Il rimbalzo si è avviato dal test del supporto offerto a 0,2180 circa dal minimo del 29 agosto. A 0,25 euro circa si colloca la trend line ribassista disegnata dal top di inizio luglio, sopra quella quota possibile il test della forte resistenza di area 0,28. Solo discese nuovamente al di sotto dei 0,2180 euro potrebbero mettere in discussione i segnali di forza appena inviati facendo temere il ritorno sui minimi di giugno a 0,1724 euro.