Analisi Varie Italia (AVI)

Cnh Industrial ha disegnato un veloce rimbalzo

Cnh Industrial ha disegnato un veloce rimbalzo dal minimodel "martello invertito" del 10 febbraio a 8,41 euro ma non hasuperato per il momento resistenze di rilievo. Solo oltre area 9 primi segnaliin favore di una estensione della reazione con target verso 9,81, gap del 27gennaio. Resistenza intermedia a 9,27 euro. Sotto 8,58 atteso nuovo test di8,41 euro. Supporto successivo a 7,97 euro, gap del 19 agosto.

AM - www.ftaonline.com

Campari, l'uptrend resta intatto

Campari ha subito una flessione dal top dell'11 febbraio a 9,125 euro ma il ribasso si è limitato a testare la media mobile esponenziale a 10 giorni, in are 8,95, senza quindi pregiudicare la tenuta dell'uptrend. Solo sotto area 8,80 emergerebbe il rischio di discese accentuate, target a 8,31, sulla base del gap del 16 gennaio. La rottura di 9,125 rilancerebbe l'uptrend con obiettivi a 9,30, top di maggio, e a 9,55 euro.

AM - www.ftaonline.com

Buzzi Unicem bloccato dai massimi di novembre

Buzzi Unicem ha avvicinato con il massimo del 12 febbraio a 23,63 il picco del 27 novembre a 23,66. La rottura di quella resistenza segnalerebbe la ripresa dell'uptrend visto dai minimi di agosto con obiettivo almeno fino a 25,25. La mancata rottura di 23,66 potrebbe invece anticipare flessioni che al di sotto di 22,50 avrebbero spazio per scendere a 21,25 euro, linea che sale dai minimi dello scorso agosto.

AM - www.ftaonline.com

BPER Banca ha disegnato una figura potenzialmente ribassista

BPER Banca ha disegnato una figura potenzialmente ribassista, un "tweezer top", in area 4,56/57 il 12 e 13 febbraio. Le implicazioni negative verrebbero comunque attivate solo con la violazione di 4,376. In quel caso atteso il test di 4,17, linea che sale dai minimi di agosto, e di area 4,03. Sopra 4,57 target sui massimi di gennaio a 4,67, poi resistenza a 5,17, lato alto del canale disegnato dai minimi di agosto.

AM - www.ftaonline.com

Banco BPM si scontra con i massimi di ottobre

Banco BPM ha avvicinato con il picco del 13 febbraio a 2,21 quello del 17 ottobre a 2,22 senza però riuscire a superare la resistenza. Solo oltre quei livelli segnale di forza per il test di 2,36, top del settembre 2018. Resistenza successiva a 2,44, lato alto del gap del 3 agosto 2018. Flessioni al di sotto di 2,10 potrebbero invece anticipare la ricopertura del gap del 6 febbraio con base a 1,96 euro circa.

AM - www.ftaonline.com

doValue, risultati 2019 in crescita

Positiva doValue +1,0% che chiude il 2019 con ricavi netti a €323,7 milioni, +54% rispetto a €209,6 milioni. L'EBITDA esclusi oneri non ricorrenti sale a pari a €140,4 milioni, in linea con il target 2019 e in crescita del +62%rispetto a €86,5 milioni. Il risultato netto esclusi oneri non ricorrenti, riferimento della policy sul pagamento dei dividendi, si attesta a €69,1 milioni, in linea con il target 2019 e in crescita del +32%rispetto a €52,3 milioni del 2018.

Pages

Subscribe to RSS - Analisi Varie Italia (AVI)