Analisi Varie Italia (AVI)

Alerion sopra il riferimento tra scambi ridotti

Tratta sopra il riferimento, fra scambi ridotti, il titolo di Alerion che alle 11:30 ha scambiato un ultimo contratto a 2,02 euro con un vantaggio dello 0,5% sull'ultima chiusura. Passati di mano stamane 490 pezzi. Con la delibera n. 19743 del 29 settembre 2016 la Consob ha approvato il documento concernente l'offerta pubblica di acquisto (opa) volontaria parziale promossa da Fgpa Srl su azioni ordinarie emesse da Alerion Clean Power.

Bancari ancora in ripiegamento a Milano: Ftse Italia Banche -1,8%

Ancora vendite sul comparto bancario italiano nel pomeriggio: l'indice di settore Ftse Italia All-Share Banks cede l'1,80% e subisce i ripiegamenti di Bper (-2,36%), Intesa (-2,28%) e Unicredit (-2,03%). In rosso anche Ubi Banca (-1,66%), Mediobanca (-1,3%) e Mps (-1,29%). Gli acquisti premiano invece i titoli di Banco Popolare (+0,48%) e Bpm (+1,57%).

Borsa italiana in parità: Ftse Mib -0,05%. Bancari incerti, bene risparmio gestito e automotive

Borsa italiana in parità: Ftse Mib -0,05%. Bancari incerti, bene risparmio gestito e automotive.


Il Ftse Mib segna -0,05%, il Ftse Italia All-Share +0,04%, il Ftse Italia Mid Cap +0,68%, il Ftse Italia Star +0,59%.

Mercati azionari europei in verde.
CAC 40 +0,2%, FTSE 100 +0,8%, IBEX 35 +0,1%. Problemi tecnici per l'indice DAX.

Eni sopra il riferimento in avvio di ottava (+0,39%)

In avvio di ottava il titolo di Eni guadagna lo 0,39% e si riporta a 12,87 euro, mentre Saipem segna un rialzo dello 0,66% e Tenaris cede lo 0,08 per cento. In queste ore il comparto petrolifero europeo è positivamente intonato, come conferma l'indice di settore Euro Stoxx Oil & Gas in rialzo dello 0,45 per cento. Sull'Ice i prezzi del greggio segnano qualche frazionale perdita dopo i recuperi delle ultime sedute: il Brent cede lo 0,24% ma si mantiene a quota 50,07 dollari.

Denaro sul risparmio gestito, brila Azimut dopo ok cda a processo di riorganizzazione

Denaro sul settore risparmio gestito con Azimut Holding (+3,3%), Anima Holding (+2,5%), Banca Mediolanum (+1,7%), Banca Generali (+1,3%). Il cda di Azimut ha completato il processo di riorganizzazione volto a rafforzare ulteriormente l'integrazione tra gestione e distribuzione.

Pages

Subscribe to RSS - Analisi Varie Italia (AVI)