Analisi Varie Italia (AVI)

Eni in recupero, per Banca IMI le stime del gruppo sono migliori del consensus

Eni +0,1% annulla la flessione vista nella prima parte dalla seduta in scia alla conclusione della "valutazione delle attuali discontinuità di mercato originate dalla pandemia di Covid-19", confermando le linee strategiche al 2050 presentate a fine febbraio, ma rivedendo al ribasso le previsioni dei prezzi degli idrocarburi. Queste variazioni determinano un impatto di bilancio che in via provvisoria Eni quantifica in rettifiche dei valori d'iscrizione delle attività non correnti post tasse di 3,5 miliardi di euro +/- 20%.

DiaSorin supera le prime resistenze sfruttando la notizia del lancio del nuovo test Simplexa

Positiva DiaSorin, +1,9% a 178,00 euro, che sfrutta la notizia del lancio del test molecolare Simplexa Flu A/B & RSV Direct Gen II in grado di identificare i ceppi influenzali di tipo A e B ed il virus respiratorio sinciziale (RSV) e che può essere "eseguito separatamente o contemporaneamente al test Simplexa COVID-19 Direct, permettendo una diagnosi che differenzi l'infezione da SARS-CoV-2, da influenza di tipo A o B e da RSV", che hanno manifestazioni cliniche simili, ma trattamenti differenti.

Telecom in rosso, per Equita l'arrivo di Iliad nel fisso rappresenta una minaccia

Telecom Italia, -2,6% a 0,3512 euro, perde terreno in scia all'annuncio della partnership tra Iliad e Open Fiber. L'aggressiva compagnia telefonica francese utilizzerà infatti la rete interamente in fibra ottica FTTH (Fiber To The Home) con cui Open Fiber sta cablando il Paese (271 città). Iliad ha raggiunto i 5 milioni e mezzo di utenti nel mobile in meno di 2 anni e ora punta al fisso accelerando i tempi. Secondo Equita (che conferma il buy con target a 0,47 euro) l'arrivo dei francesi, pur non previsto prima del 2021-2022, rappresenta una minaccia.

Piazza Affari in lieve calo ma migliore in Europa. Deboli Telecom e bancari, bene Moncler ed Eni. FTSE MIB -0,1%

Piazza Affari in lieve calo ma migliore in Europa. Deboli Telecom e bancari, bene Moncler ed Eni. FTSE MIB -0,1%.


Il FTSE MIB segna -0,1%, il FTSE Italia All-Share -0,1%, il FTSE Italia Mid Cap -0,6%, il FTSE Italia STAR -0,4%.

Moncler: Banca Akros conferma buy

Moncler +2,5% a 35,02 euro. Banca Akros conferma la raccomandazione buy e il target a 37,50 euro. Ieri l'annuncio del rinnovo anticipato dell'accordo con Marcolin Group di licenza in esclusiva mondiale per il design, la produzione e distribuzione di occhiali da sole, montature da vista e maschere da sci per uomo e donna a marchio Moncler Lunettes. La partnership, partita nel 2015, è stata estesa per ulteriori 5 anni, sino al 31 dicembre 2025.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com

Piazza Affari sopra la parità: FTSE MIB +0,02%

Il paniere principale di Piazza Affari, il FTSE MIB, segna un rialzo dello 0,02% nel primo pomeriggio. Sottotono invece i principali altri indici azionari di Milano (ma anch'essi in parziale recupero dai minimi di stamane): FTSE Italia All share -0,01%, FTSE Italia Mid Cap -0,46% e FTSE Italia Star -0,28 per cento.

GD - www.ftaonline.com

Pages

Subscribe to RSS - Analisi Varie Italia (AVI)