Commenti Borse Internazionali

Borse europee poco mosse

Le principali Borse europee hanno aperto la prima seduta della settimana in ordine sparso. L'indice Stoxx 600 cede lo 0,05% mentre l'Ibex35 di Madrid scivola dello 0,7%. Sulla parità il Dax30 di Francoforte e il Cac40 di Parigi mentre il Ftse100 di Londra guadagna lo 0,1%.
Riflettori puntati sulla nuova missione Usa a Pechino: la delegazione guidata dallo U.S. Secretary of the Treasury Steven Mnuchin sarà in Cina da martedì 30 aprile e incontrerà di nuovo il vicepremier Liu He.

Asia contrastata. Bene Shanghai, Tokyo chiusa per festività

Dopo una positiva chiusura d'ottava per Wall Street (migliore dei tre principali indici Usa l'S&P 500, apprezzatosi venerdì dello 0,47%), il sorprendente dato sull'economia a stelle e strisce (il Pil Usa è cresciuto del 3,2% nel primo trimestre, contro il 2,2% del precedente periodo) continua a sostenere i mercati anche in avvio della nuova settimana in Asia. Riflettori puntati sulla nuova missione Usa a Pechino: la delegazione guidata dallo U.S. Secretary of the Treasury Steven Mnuchin sarà in Cina da martedì 30 aprile e incontrerà di nuovo il vicepremier Liu He.

Borsa Usa: ultima seduta della settimana positiva nonostante Intel e petrolio

La Borsa di New York ha chiuso l'ultima seduta della settimana in rialzo nonostante i deludenti risultati trimestrali di Intel e del forte calo del petrolio. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,31%, l'S&P 500 lo 0,47% e il Nasdaq Composite lo 0,34%.
Il greggio (Wti) sul mercato Nymex ha lasciato sul terreno il 2,93% a 63,30 dollari al barile.

Shanghai e Shenzhen in calo. L'Hang Seng guadagna lo 0,19%

In una seduta contrastata ma alla fine complessivamente negativa per i mercati dell'Asia (a Tokyo il Nikkei 225 ha perso lo 0,22%), le piazze della Cina continentale segnano le performance peggiori tra i principali indici della regione: Shanghai Composite e Shanghai Shenzhen Csi 300 accelerano le perdite nel corso della sessione e alla fine chiudono in calo dell'1,20% e dell'1,33% rispettivamente, contro la flessione dell'1,28% dello Shenzhen Composite.

Borse europee poco mosse

Le principali Borse europee hanno aperto l'ultima seduta della settimana senza grandi variazioni. L'indice Stoxx600 guadagna lo 0,05%, il Dax30 di Francoforte lo 0,05%, il Cac40 di Parigi lo 0,2%. Piatto l'Ibex35 di Madrid mentre il Ftse100 di Londra lo 0,1%.
Vendite sul comparto petrolifero in scia al declino delle quotazioni del greggio.

Asia-Pacific in negativo. Nikkei 225 in declino dello 0,22%

Dopo una seduta mista per Wall Street (peggiore dei tre principali indici Usa il Dow Jones Industrial Average, deprezzatosi giovedì dello 0,51%), alla riapertura degli scambi in Asia la tendenza contrastata è proseguita anche per il costante declino dei corsi del greggio. Timori degli investitori per la possibile distorsione dei mercati a causa dello stop lungo in modo inusuale per la piazza di Tokyo, che resterà ferma a partire da lunedì 29 aprile per la festa di Sh?wa (celebrazione della nascita dell'imperatore Hirohito): la ?gata renky?

Intel in calo di quasi 6% su outlook debole

Delude la relazione trimestrale sugli utili di Intel, pubblicata ieri sera a mercati chiusi. Si tratta dei primi risultati per l'azienda dopo la nomina di Bob Swan come amministratore delegato permanente.Intel ha riportato un utile per azione di 0,89 dollari contro 0,87 dollari per azione, come previsto dagli analisti di Refinitiv.La compagnia ha registrato un fatturato di 16,06 miliardi di dollari rispetto a 16,02 miliardi di dollari.

Pages

Subscribe to RSS - Commenti Borse Internazionali