Analisi Varie Estero (AVE)

Giappone: job-to-applicant ratio in contrazione a 1,49 punti

Secondo quanto comunicato dal ministero di Affari interni e Comunicazione nipponico, in gennaio il job-to-applicant ratio (rapporto tra posizioni disponibili e richieste di lavoro) ha registrato una contrazione a 1,49 punti contro gli 1,57 punti attesi dagli economisti per una lettura invariata rispetto ai precedenti quattro mesi (1,59 punti in luglio e agosto). Il tasso di disoccupazione è invece salito lo scorso mese al 2,4% dal 2,2% registrato in novembre e dicembre.

RR - www.ftaonline.com

Spread BTP/Bund in crescita a 176 punti base

Vendite sui titoli del debito pubblico in avvio: il rendimento del BTP decennale italiano balza di 9 punti base all'1,17%, esattamente in direzione opposta di quello del corrispondente Bund tedesco, che segna un ribasso dello yield di 4 punti base a quota -0,58 per cento. La divaricazione dello spread si porta dunque a 176 punti. La diffusione del COVID19 fuori dai confini cinesi viene confermata dalle ultime rilevazioni.

Crollo per Shanghai e Shenzhen. L'Hang Seng perde il 2,42%

In una seduta di netto declino per l'Asia (a Tokyo il Nikkei 225 ha perso il 3,67%), le piazze cinesi si allineano a un sell-off partito giovedì da Wall Street (i tre principali indici newyorkesi avevano tutti segnato flessioni di oltre il 4%). In chiusura Shanghai Composite e Shanghai Shenzhen Csi 300 registrano infatti cali del 3,71% e del 3,55% rispettivamente, contro il crollo del 4,93% dello Shenzhen Composite.

Borse europee: prosegue il sell-off

Le principali Borse europee hanno aperto l'ultima seduta della settimana e del mese di febbraio in deciso ribasso. L'indice Stoxx 600 cede il 2,3%, il Dax30 di Francoforte il 3,6%, il Cac40 di Parigi il 3,4%, il Ftse100 di Londra il 3,3% e l'Ibex35 di Madrid il 3,3%. Se in Cina la diffusione del virus sembra continuare a rallentare, il resto del mondo si prepara all'epidemia, a partire dagli Usa, mentre il premier Shinzo Abe ha chiesto la chiusura delle scuole del Giappone addirittura per un mese.

Giappone: in gennaio ordinativi costruzioni calati del 17,0%

Secondo i dati diffusi dal ministero di Territorio, Infrastrutture, Trasporto e Turismo del Giappone, gli ordinativi di nuove costruzioni, incassati dai 50 maggiori gruppi del settore del Sol Levante, sono calati del 17,0% annuo in gennaio, contro il balzo del 18,0% di dicembre (1,2% il declino di novembre).

RR - www.ftaonline.com

Basf sotto il consensus nell'intero 2019. Allarme coronavirus

Basf, in occasione della presentazione di risultati per il quarto trimestre in frenata, ha dichiarato di attendersi che gli effetti negativi del coronavirus avranno "un impatto significativo in tutto il mondo", specialmente nel primo semestre del 2020. Previsione che, per altro, non considera l'ipotesi di una diffusione globale dell'epidemia. Negli ultimi tre mesi del 2019, il colosso chimico tedesco ha intanto registrato profitti netti più che dimezzati da 348 a 150 milioni di euro, a fronte di vendite in calo da 14,99 a 14,69 miliardi.

Francia: inflazione preliminare in crescita a febbraio +1,4 a/a, fermo da gennaio

In Francia l'Ufficio di Statistica Insee ha pubblicato i dati preliminari sull'inflazione. Nel mese di febbraio l'indice dei prezzi al consumo è atteso invariato su base mensile (pari al consensus) dopo il decremento dello 0,4% della rilevazione precedente ed è atteso in crescita dell'1,4% su base annuale (a gennaio era cresciuto dell'1,5%). L'indice armonizzato dovrebbe salire all'1,6% su base annua dal +1,7% di gennaio e restare invariato su base mensile dopo un decremento dello 0,5% precedente. I risultati definitivi saranno pubblicati il 13 marzo.

CC - www.ftaonline.com

Francia: seconda stima Pil 4° trim. 2019 a -0,1% da +0,3% (atteso -0,1%)

In Francia L'Insee ha reso noto che il dato preliminare del Pil relativo al quarto trimestre 2019 (seconda stima) e' diminuito dello 0,1% su base trimestrale, risultando pari al consensus e dopo un incremento dello 0,3% nel terzo trimestre. Le spese per consumi delle famiglie hanno subito un rallentamento (+0,2% dopo + 0,4%), mentre hanno subito una maggior frenata gli investimenti fissi lordi (GFCF: + 0,3% dopo + 1,3%).

Pages

Subscribe to RSS - Analisi Varie Estero (AVE)