Analisi Indici Esteri (AIE)

Nikkei 225 in pressione sulla resistenza

Mercato azionario giapponese positivo, il Nikkei 225 stamattina ha terminato a 21584,80 punti, +0,62% rispetto alla chiusura precedente (21450,85). L'indice nipponico si porta in pressione sul primo ostacolo in area 21550 ma non riesce, almeno per il momento, a oltrepassarlo in modo deciso. I corsi si confermano comunque ben posizionati per lanciare un nuovo attacco a 21870 (massimo del 13 dicembre) dopo quello fallito due settimane fa.

Nikkei 225 a ridosso della prima resistenza

Mercato azionario giapponese positivo, il Nikkei 225 stamattina ha terminato a 21450,85 punti, +0,77% rispetto alla chiusura precedente (21287,02). La settimana va in archivio con una performance pari a +2,02%. L'indice nipponico si riavvicina al primo ostacolo in area 21550 e resta ben posizionato per lanciare un nuovo attacco a 21870 (massimo del 13 dicembre) dopo quello fallito all'inizio della scorsa settimana.

Nikkei 225 in attesa di segnali

Mercato azionario giapponese stabile, il Nikkei 225 stamattina ha terminato a 21287,02 punti, -0,02% rispetto alla chiusura precedente (21290,24). L'indice nipponico tenta in avvio di avvicinarsi al primo ostacolo in area 21550 ma viene respinto e quindi costretto ad abbandonare, almeno per il momento, l'ipotesi di nuovo attacco a 21870 (massimo del 13 dicembre) dopo quello fallito all'inizio della scorsa settimana.

Nikkei 225 in arretramento

Mercato azionario giapponese in calo, il Nikkei 225 stamattina ha terminato a 21290,24 punti, -0,99% rispetto alla chiusura precedente (21503,69). L'indice nipponico arretra leggermente ma resta a distanza di sicurezza da area 21mila, supporto che verrebbe messo nuovamente sotto pressione in caso di discese sotto 21150/21200: in tal caso si creerebbero i presupposti per un test del minimo del 15 febbraio a 20850.

Il Nikkei 225 rimbalza sul supporto

Mercato azionario giapponese in netto rialzo, il Nikkei 225 stamattina ha terminato a 21503,69 punti, +1,79% rispetto alla chiusura precedente (21125,09). L'indice nipponico rimbalza sui supporti di area 21mila, supera i primi ostacoli e sale a testare area 21550, ultima resistenza capace di impedire un nuovo attacco a 21870 (massimo del 13 dicembre) dopo quello fallito all'inizio della scorsa settimana.

Il Nikkei 225 scende a testare un importante supporto

Mercato azionario giapponese in netta flessione, il Nikkei 225 stamattina ha terminato a 21025,56 punti, -2,01% rispetto alla chiusura precedente (21456,01). La settimana va in archivio con una performance pari a -2,67%. L'indice nipponico accelera al ribasso e scende a mettere pressione sui riferimenti di area 21mila (supporti a fine ottobre e resistenze a inizio febbraio).

Il Nikkei 225 scivola sotto i primi supporti

Mercato azionario giapponese in ribasso, il Nikkei 225 stamattina ha terminato a 21456,01 punti, -0,65% rispetto alla chiusura precedente (21596,81). L'indice nipponico scivola sotto i primi supporti e si espone al rischio di approfondimento sui 21350: si tratta di un sostegno decisivo nel brevissimo al fine di scongiurare l'ipotesi di test dall'alto di area 21mila, riferimento determinante in ottica di breve/medio termine (appoggi successivi sul minimo del 15 febbraio a 20850 e in area 20300).

Nikkei 225 in calo, quadro grafico resta ben impostato

Mercato azionario giapponese in arretramento, il Nikkei 225 stamattina ha terminato a 21385,16 punti, -0,79% rispetto alla chiusura precedente (21556,51). L'indice nipponico perde terreno ma resta in buona posizione per mettere a segno un allungo verso il prossimo obiettivo, ovvero il massimo del 13 dicembre a 21870.

Nikkei 225 in lieve flessione, quadro grafico ancora favorevole

Mercato azionario giapponese in calo, il Nikkei 225 stamattina ha terminato a 21726,28 punti, -0,44% rispetto alla chiusura precedente (21822,04). L'indice nipponico perde leggermente terreno dopo il +4% abbondante accumulato nelle sedute a cavallo del fine settimana ma resta chiaramente impostato al rialzo. Una vittoria sulla resistenza rappresentata dal massimo del 13 dicembre a 21870 lancerebbe i corsi verso 22700, picco del 3/12 e ultimo ostacolo capace a quel punto di contrastare l'ipotesi di ritorno sul top pluriennale a 24450 circa toccato a inizio ottobre.

Pages

Subscribe to RSS - Analisi Indici Esteri (AIE)