Analisi Indici Esteri (AIE)

Seduta all'insegna della stabilità per il Nikkei 225

Sostanzialmente invariato il Nikkei 225 che stamattina ha terminato a 19253,61 punti, +0,02% rispetto alla seduta precedente. Quadro grafico senza cambiamenti per l'indice principale del mercato azionario giapponese: la tendenza rialzista di breve/medio periodo originata dal minimo del 9 novembre mantiene il controllo della situazione in attesa del superamento dei recenti massimi a 19280 circa, prologo a un nuovo allungo verso i primi obiettivi a 19400/19500.

Il Nikkei 225 prolunga la striscia positiva

Quinta seduta consecutiva al rialzo per il Nikkei 225 che questa mattina ha terminato a 19155,03 punti, +0,84% rispetto alla precedente. L'indice principale del mercato azionario giapponese raggiunge e supera le resistenze a 19000/19100, massimi di fine 2015, rafforzando la struttura ascendente originata dal minimo del 9 novembre scorso e dirigendosi verso gli obiettivi di medio periodo posizionabili in area 20mila (massimi di novembre/dicembre 2015) e 21mila (massimi allineati toccati a giugno, luglio e agosto 2015).

Il Nikkei 225 conferma il segnale rialzista e accelera

Il Nikkei 225 conferma il segnale positivo inviato ieri ed estende il rally. L'indice principale del mercato azionario giapponese ha terminato questa mattina a 18996,37 punti, in rialzo dell'1,23% rispetto a ieri e ormai a ridosso delle resistenze a 19000/19100, massimi di fine 2015. I corsi hanno ora ottime possibilità di oltrepassare questi ultimi ostacoli e proseguire la loro corsa in direzione dei traguardi di medio periodo posizionabili in area 20mila (massimi di novembre/dicembre 2015) e 21mila (massimi allineati toccati a giugno, luglio e agosto 2015).

Il Nikkei 225 conferma il segnale rialzista e accelera

Il Nikkei 225 conferma il segnale positivo inviato ieri ed estende il rally. L'indice principale del mercato azionario giapponese ha terminato questa mattina a 18996,37 punti, in rialzo dell'1,23% rispetto a ieri e ormai a ridosso delle resistenze a 19000/19100, massimi di fine 2015. I corsi hanno ora ottime possibilità di oltrepassare questi ultimi ostacoli e proseguire la loro corsa in direzione dei traguardi di medio periodo posizionabili in area 20mila (massimi di novembre/dicembre 2015) e 21mila (massimi allineati toccati a giugno, luglio e agosto 2015).

Prova di forza per l'S&P 500

Perentorio rialzo al termine delle contrattazioni di ieri per l'S&P 500, che ha messo a segno un guadagno superiore al punto percentuale portandosi in chiusura a 2241 punti. Si tratta dei nuovi massimi assoluti, raggiunti con una seduta priva di incertezze che ha visto i corsi lasciarsi alle spalle i precedenti record a quota 2213, spazzando via il rischio che su tale livello potesse prendere forma un doppio massimo.

Il Nikkei 225 accelera verso i prossimi traguardi

Il Nikkei 225 guadagna nettamente terreno e chiude la seduta odierna a 18765,47 punti, con un rialzo dell'1,45% rispetto alla precedente. L'indice principale del mercato azionario giapponese ha quindi oltrepassato (di poco ma con conferma in chiusura) il massimo del 1° dicembre a 18746 circa e ha di conseguenza riattivato la tendenza rialzista originata dal minimo della prima metà del mese scorso. I corsi hanno ora buone possibilità di estendere il movimento verso il prossimo obiettivo posizionato sui 19000/19100 punti.

Nikkei 225 pronto a riattivare il rally

Seduta positiva per il Nikkei 225 che questa mattina termina a 18496,69 punti, in rialzo dello 0,74% rispetto alla precedente. Prospettive tecniche immutate per l'indice principale del mercato azionario giapponese, che resta ben posizionato per lanciare un attacco al recente massimo a 18746 punti circa, ostacolo oltre il quale il rally originato dal minimo della prima metà del mese scorso troverebbe nuova linfa capace di produrre un'estensione verso i traguardi successivi posizionati sui 19000/19100.

Nikkei 225 positivo, T&S in formazione

Lieve progresso per il Nikkei 225 che questa mattina ha terminato a 18360,54 punti, in rialzo dello 0,47% rispetto alla seduta precedente. Il quadro grafico di breve termine non ha subito modifiche sostanziali, con i corsi che restano ben posizionati per lanciare un attacco ai recenti massimi a 18746 punti circa e, in caso di successo in questa operazione, riattivare il rally verso gli obiettivi successivi a 19000/19100.

Buon avvio di ottava per il Dax

Bel rialzo al termine della seduta di ieri per il Dax. L'indice tedesco aveva aperto gli scambi sotto tono, scendendo in area 10400 nelle prime due ore di contrattazioni, prima di mettere a segno un corposo rimbalzo che ha permesso di avvicinare le ostiche resistenze presenti tra 10700 e 10800 circa, più volte messe sotto pressione da agosto. Il segnale di forza che deriverebbe dal superamento di tali ostacoli avrebbe implicazioni durature e potrebbe accompagnare i prezzi almeno fino in area 11500, con obiettivi intermedi a 11050 e 11200 circa.

Pages

Subscribe to RSS - Analisi Indici Esteri (AIE)