Analisi Indici Esteri (AIE)

Nikkei 225 stabile a ridosso delle prime resistenze

Mercato azionario giapponese in lieve flessione. Il Nikkei 225 ha terminato la seduta odierna a 22514,85 punti, -0,26% rispetto alla chiusura precedente (22573,66). L'indice nipponico si prende una pausa dopo il rimbalzo delle due sedute di inizio ottava, confermandosi a ridosso degli ex supporti a 22550-22600: una vittoria su questi riferimenti permetterebbe ai corsi di rimettere nel mirino il massimo del 15 luglio a 22965, per poi eventualmente attaccare area 23150-23200, top della prima metà di giugno.

Il Nikkei 225 estende il rimbalzo

Mercato azionario giapponese in deciso rialzo. Il Nikkei 225 ha terminato la seduta odierna a 22573,66 punti, +1,70% rispetto alla chiusura precedente (22195,38). L'indice nipponico estende il rimbalzo di ieri e si porta a contatto con gli ex supporti a 22550-22600: una vittoria su questi riferimenti permetterebbe ai corsi di rimettere nel mirino il massimo del 15 luglio a 22965 ed eventualmente area 23150-23200, top della prima metà di giugno. Oltre queste ultime resistenze riattivazione del rally partito a marzo verso i record storici in area 24450 (target intermedi a 23800 e 24100).

Il Nikkei 225 rimbalza in cerca di una base di appoggio

Mercato azionario giapponese in netto progresso. Il Nikkei 225 ha terminato la seduta odierna a 22195,38 punti, +2,24% rispetto alla chiusura precedente (21710,00). L'indice nipponico rimbalza dopo il forte ribasso di venerdì scorso ma senza riuscire a insidiare il primo ostacolo a 22430. I corsi sono però tornati sopra i riferimenti a 21900-22000, operazione che se consolidata nelle prossime sedute potrebbe creare una buona base di appoggio.

Il Nikkei 225 accelera al ribasso, quadro grafico di breve a rischio

Mercato azionario giapponese in deciso ribasso. Il Nikkei 225 ha terminato la seduta odierna a 21710,00 punti, -2,82% rispetto alla chiusura precedente (22339,23). La settimana va in archivio con una performance pari a -4,58%. L'indice nipponico conferma i segnali di debolezza inviati sin da inizio ottava (violazione della linea che saliva dai minimi di metà giugno) e accelera al ribasso.

Il Nikkei 225 resiste sopra il supporto

Mercato azionario giapponese in leggera flessione. Il Nikkei 225 ha terminato la seduta odierna a 22339,23 punti, -0,26% rispetto alla chiusura precedente (22397,11). L'indice nipponico riesce per il momento a mantenersi al di sopra del minimo del 10 luglio a 22285 e quindi a evitare il rischio di test di 21900-22000, supporti determinanti per scongiurare un'ondata ribassista che potrebbe estendersi fin sui minimi del 15 giugno a 21500-21600 almeno. Appoggio successivo a 20700-20800 (riferimenti decisivi per non compromettere l'indicazione rialzista inviata a fine maggio).

Nikkei 225 a contatto con i primi supporti

Mercato azionario giapponese in leggera flessione. Il Nikkei 225 ha terminato la seduta a 22657,38 punti, -0,26% rispetto alla chiusura precedente (22715,85). Indice nipponico a contatto con i primi supporti statici (il minimo di inizio settimana scorsa a 22580) e dinamici (la linea che sale dal minimo di metà giugno a 22680-22690). L'eventuale violazione di questi riferimenti creerebbe le premesse per un test di 22285 (minimo del 10/7).

Il Nikkei 225 scende sotto i supporti e recupera

Mercato azionario giapponese in lieve calo alla ripresa dopo due sedute di chiusura per festività. Il Nikkei 225 ha terminato la seduta a 22715,85 punti, -0,16% rispetto alla chiusura precedente (22751,61, mercoledì 22 luglio). L'indice nipponico scende in avvio sotto i primi supporti ma recupera rapidamente e si riposiziona sopra detti riferimenti. I corsi restano ben posizionati per avvicinarsi al top di mercoledì 15 luglio a 22960, ostacolo oltre il quale potrebbero lanciare un attacco a 23150-23200, massimi della prima metà di giugno.

Nikkei 225 in attesa di segnali

Mercato azionario giapponese in lieve calo. Il Nikkei 225 ha terminato la seduta odierna a 20552,31 punti, -0,21% rispetto alla chiusura precedente (20595,15). L'indice nipponico resta in attesa dello spunto capace di generare un attacco agli ex supporti a 20900 circa: in caso di successo verrebbe rafforzata l'ipotesi di inversione della tendenza ribassista di medio periodo, con conseguente ritorno sui massimi di fine 2019-inizio 2020 a 24100 circa. Conferme definitive in tal senso oltre 21700-21850, gap ribassista lasciato il 28 febbraio.

Pages

Subscribe to RSS - Analisi Indici Esteri (AIE)