Editoriale

Daimler in rosso dopo i dati preliminari, ma si temono anche i dazi Usa

Vendite su Daimler a Francoforte. Il titolo della casa automobilistica tedesca segna un calo dell'1,95% a 45,49 euro dopo avere annunciato i risultati preliminari del 2019 che comprendono un ebit di gruppo in crollo a 5,6 miliardi di euro dagli 11,1 miliardi del 2018. I dati, già deludenti, non includono le spese legali prevedibili collegate ai processi e alle sanzioni dei diesel Mercedes-Benz in diverse regioni e mercati, circa 1,1-1,5 miliardi di euro secondo le stime della casa.

BP in calo a Londra, le difficoltà spaziano dalla Libia all'Iraq

Seduta difficile per BP a Londra: il titolo della compagnia petrolifera segna un ribasso dello 0,99% e si riporta a 485,5 penny nel contesto di prezzi del petrolio in calo (Brent -0,73% a 61,12 $/b e WTI -0,91% a 57,85 $/b) e di un settore oil in parallelo calo con uno STOXX Europe 600 Oil & Gas (-0,33%).

Crescita 2020 rivista in peggioramento, rischio per la borsa?

Versione con grafici

I dati macro di recente uscita, in particolare quellirelativi agli Usa, non dipingono un quadro preoccupante, anzi lasciano bensperare per la tenuta dell'economia, nonostante questo alcuni economisti stannorivedendo al ribasso le proprie stime di crescita per i prossimi mesi.

CSP International Fashion Group: da predatore a preda?

L'acquisto di Pompea da parte di Fulgar ha acceso i riflettori sul comparto della calza. Si tratta di una operazione che farà nascere un colosso da 1.500 dipendenti e che sarà in grado di coprire tutta la filiera, dalla produzione del filato fino alla vendita al dettaglio nei negozi. L'esigenza di consolidamento tra i maggiori player del settore, un passo quasi obbligato per limitare i danni causati dal calo dei consumi ed alla concorrenza agguerrita, potrebbe coinvolgere anche CSP International Fashion Group.

Libia, a Berlino si chiede lo stop alle interferenze estere

L'attesa conferenza di Berlino ieri ha compiuto i primi passi verso un processo di pacificazione della Libia che è ancora ai primi passi, ma che ha registrato dei passi importanti in direzione di un mantenimento del fragile cessate il fuoco tra le milizie del generale Khalifa Haftar e quelle del presidente Fayez al-Sarraj e dell'avvio di un processo politico.

Nuovi record per S&P500 e Nasdaq, il momento e' cruciale

I dati macro e le trimestrali spingono la borsa Usa su nuovi massimi. A marzo la spesa delle famiglie, che come noto conta per i 2/3 circa dell'intero Pil Usa, e' cresciuta dello 0,9% su base mensile a fronte di attese di un +0,7%, si e' trattato di uno degli aumenti maggiori dell'ultima decade.
Al contrario il reddito personale e' cresciuto a marzo meno delle attese: l'aumento e' stato dello 0,1% mentre le attese erano di un +0,4% (il dato del mese precedente +0,2%).

Pages

Subscribe to RSS - Editoriale