Analisi Varie Estero (AVE)

Interesse di Microsoft per acquisizione videogiochi Warner

Secondo quanto riportato dal sito The Information (citato da Reuters), Microsoft avrebbe espresso interesse nell'acquisizione della divisione videogiochi di At&t. In giugno la Cnbc aveva riportato che l'ex monopolista telefonico Usa stava valutando la vendita di Warner Bros. Interactive Entertainment (divisione di WarnerMedia), rilevata in seguito all'acquisizione da oltre 80 miliardi di dollari nel 2018 di Time Warner. La divisione, che vanta celebri marchi di videogiochi come Mortal Kombat, potrebbe essere valutata fino a 4 miliardi di dollari.

Borse europee negative

Le principali Borse europee hanno aperto la seduta in ribasso. L'indice Stoxx 600 cede lo 0,5%, il Dax30 di Francoforte lo 0,5%, il Cac40 di Parigi lo 0,8%, il Ftse100 di Londra lo 0,6% e l'Ibex35 di Madrid l'1,2%.
A deprimere i mercati ancora i timori legati alla crescita dei contagi da Covid-19 in diverse parti del mondo. Martedì la Commissione europea ha dichiarato che la recessione causata dal coronavirus sarà più grave del previsto in Eurozona e anche la ripresa attesa per il 2021 dovrebbe essere meno decisa rispetto a quanto stimato in precedenza.

Cina: a giugno riserve valute estere salite a 3.112 miliardi

Secondo quanto comunicato martedì dalla People's Bank of China, in giugno le riserve in valute estere di Pechino sono salite a 3.112 miliardi di dollari dai 3.102 miliardi di maggio, contro i 3.120 miliardi del consensus di Reuters. Le riserve d'oro di Pechino, intanto, sono salite in termini di valore a 110,76 miliardi di dollari dai 108,29 miliardi di fine maggio (invariate a 62,64 milioni di once).

RR - www.ftaonline.com

Svizzera: in giugno tasso di disoccupazione calato al 3,2%

Secondo quanto comunicato dall'elvetica Segreteria di Stato dell'economia (Seco), in giugno il tasso di disoccupazione è calato in Svizzera al 3,2% dal 3,4% di maggio (3,3% di in aprile), contro la lettura invariata al 3,4% del consensus. Su base rettificata stagionalmente il dato è invece sceso al 3,3% dal 3,4% precedente (3,3% in aprile), contro il 3,6% atteso dagli economisti.

RR - www.ftaonline.com

Giappone: surplus partite correnti in declino del 26% annuo

Secondo quanto comunicato su base preliminare dal ministero delle Finanze nipponico, il surplus delle partite correnti del Giappone ha registrato in maggio un declino del 26% annuo, dopo il crollo dell'84% di aprile (31% la contrazione di marzo) attestandosi a 1.177 miliardi di yen, comunque in netta crescita rispetto ai 263 miliardi di aprile (1.971 miliardi in marzo). Il dato è superiore ai 1.088 miliardi attesi dagli economisti e segna il settantunesimo mese consecutivo in surplus per le partite correnti del Sol Levante.

RR - www.ftaonline.com

Per Clarida la Fed farà di più per la ripresa dell'economia

Secondo Richard Clarida, vice chairman del Board of Governors della Federal Reserve (Fed), non esiste un limite alla quantità di bond che l'istituto centrale di Washington può acquistare e la Fed ha anche altri strumenti di allentamento a sua disposizione. Intervistato martedì dalla Cnn, Clarida ha definito "assai benvenuti" i segnali di rimbalzo dell'economia Usa registrati in maggio e giugno e ha sottolineato che la Fed sta valutando gli sviluppi dell'epidemia di coronavirus e come questa determini il corso dell'attività economica. "Abbiamo un sacco di allentamento in atto.

Shanghai ancora in rialzo. Nikkei 225 in declino dello 0,78%

Dopo una seduta in negativo per Wall Street (peggiore dei tre principali indici newyorkesi il Dow Jones Industrial Average, deprezzatosi dell'1,51% martedì), alla riapertura degli scambi in Asia la tendenza ribassista è proseguita, per quanto in modo maggiormente contrastato. A deprimere i mercati ancora i timori legati alla crescita dei contagi da Covid-19 in diverse parti del mondo.

Flash Mercati

Future sugli indici azionari europei negativi (rispetto ai prezzi segnati in corrispondenza della chiusura dei sottostanti alle 17:30 della seduta precedente): Euro Stoxx 50 -1,1%, FTSE 100 -1,1%, DAX -1,0%, FTSE MIB -1,1%. Le chiusure dei principali indici nella seduta precedente: EURO STOXX 50 -0,85%, Londra (FTSE 100) -1,53%, Francoforte (DAX) -0,92%, Parigi (CAC 40) -0,74%, Madrid (IBEX 35) -1,44%, Milano (FTSE MIB) -0,10%.

Pages

Subscribe to RSS - Analisi Varie Estero (AVE)