Analisi Mercato Forex (AFO)

Vendite su Eur/Usd dopo decisioni Bce

Eur/Usd in forte calo dopo l'annuncio da parte della Bce di una nuova operazione Lltro e dopo la revisione al ribasso la crescita del Pil dell'area della moneta unica dell'1,1% nel 2019, dell'1,6% nel 2020 e dell'1,5% nel 2021. Rispetto alle previsioni dello scorso dicembre 2019 le proiezioni sono dunque state ridotte in maniera sostanziale per il 2019 e leggermente per il 2020 (erano dell'1,7% per il 2019, dell'1,7% per il 2020 e dell'1,5% per il 2021).

Eur/Jpy prende fiato dopo lo sprint della scorsa ottava

Eur/Jpy prende fiato a inizio ottava dopo il superamento della resistenza a quota 126. La rottura della trend line che scende di top di settembre e della media mobile esponenziale a 100 giorni ha favorito lo sprint delle ultime sedute della scorsa ottava proiettando le quotazioni sui massimi di dicembre a 127 circa, a contatto con il 50% di ritracciamento del ribasso partito lo scorso autunno. Una stabilizzazione oltre area 127 permetterebbe di guardare con maggior fiducia a target in area 129,20/129,40 almeno.

Quadro grafico ancora contrastato per Eur/Usd

Inizio ottava negativo per Eur/Usd, respinto dagli ostacoli a 1,1420. Le quotazioni non sono infatti riuscite la scorsa ottava a superare la media mobile a 50 giorni, una linea praticamente orizzontale passante da area 1,14, lasciando intendere una probabile evoluzione laterale a ridosso della stessa.

Eur/Usd arenato sotto quota 1,14

Eur/Usd, la reazione si ferma su ostacoli a 1,1420, confermando al termine della settimana un quadro grafico ancora contrastato. Le quotazioni non riescono dunque a superare la media mobile a 50 giorni, una linea praticamente orizzontale passante da area 1,14, lasciando intendere una probabile evoluzione laterale a ridosso della stessa.

Pages

Subscribe to RSS - Analisi Mercato Forex (AFO)