Analisi Mercato Forex (AFO)

Moneta Unica in rafforzamento sul Dollaro in vista dell'8 novembre

Il clima di incertezza generato negli States dagli ultimi giorni di campagna elettorale ha favorito il rally dell'Euro. La Moneta Unica ha risalito velocemente la china fino alla resistenza tenace a 1,1140, ex supporti rappresentati dai minimi di fine agosto e metà settembre, nonché punto di passaggio della media mobile a 50 sedute. Il fatto che questo elemento tecnico sia ancora orientato al ribasso avvalora la robustezza dell'ostacolo.

Balzo avanti della Sterlina dopo la pronuncia della Corte britannica

Balzo avanti della Sterlina dopo che tre giudici dell'alta Corte di Londra hanno accolto il ricorso promosso dal fronte anti-Brexit. Secondo i giudici dunque Downing Street non può invocare l'articolo 50 del trattato di Lisbona, cioè la clausola di recessione dall'Unione, senza la pronuncia del parlamento.

EUR/USD rivede quota 1,10

Tenta un rimbalzo l'Euro, ma il sentiment resta negativo. Nelle ultime settimane il Dollaro è cresciuto sensibilmente contro le principali valute, in un contesto che vede aumentare le probabilità di una stretta monetaria della Fed dopo che i dati macro Usa hanno certificato una ripresa dei consumi, schiacciando la Moneta Unica sui minimi dallo scorso marzo a 1,085. Da questi livelli il tasso di cambio ha tentato una reazione che per il momento si è limitata al test dal basso della media mobile a 20 periodi in transito a 1,10. Il recupero risulterebbe però credibile solo oltre 1,1040.

Carney prolunga il mandato al 2019, sterlina in ripresa

Sterlina in ripresa sul dollaro dopo la conferma da parte di Mark Carney del prolungamento del suo incarico come governatore della Banca d'Inghilterra fino al giugno 2019: Carney resterà in carica nel periodo di transizione che vedrà il Regno Unito lasciare l'Unione Europea. GBP/USD si attesta ora a 1,225 dai minimi di ieri a 1,2113.

Pages

Subscribe to RSS - Analisi Mercato Forex (AFO)