Analisi Mercato Forex (AFO)

Eur/Usd rallenta la discesa a ridosso dei supporti

Quadro grafico ingessato per Eur/Usd. Al termine di una settimana negativa il cambio si è avvicinato ai supporti determinanti a 1,13 circa. Le quotazioni si stanno muovendo all'interno di un range definito dal un canale lievemente inclinato al rialzo partito lo scorso novembre e i cui riferimenti si posizionano attualmente a 1,13 e 1,16 circa. Solo il debordo da uno dei due estremi del canale fornirebbe un cambio di rotta valido nel medio lungo termine: al rialzo verso i massimi di ottobre a 1,1620 poi fino ad area 1,1820/1,1830.

Eur/Usd in calo per la quarta seduta consecutiva

Perde terreno Eur/Usd dopo la violazione della media mobile esponenziale a 20 giorni passante da 1,14 circa, con il rischio di test di un supporto determinante, a 1,13 circa. Le quotazioni si stanno muovendo all'interno di un range definito dal un canale lievemente inclinato al rialzo partito lo scorso novembre e i cui riferimenti si posizionano attualmente a 1,13 e 1,16 circa. Solo il debordo da uno dei due estremi del canale fornirebbe un cambio di rotta valido nel medio lungo termine: al rialzo verso i massimi di ottobre a 1,1620 poi fino ad area 1,1820/1,1830.

Segnali di miglioramento per Eur/Jpy

Primi segnali di miglioramento per Eur/Jpy. Il recupero messo a segno dopo l'affondo di inizio gennaio, che ha spinto le quotazioni fino a un minimo a 118,89, ha disegnato sul grafico mensile una candela di tipo "hammer". L'hammer indica la presenza di un supporto che il mercato considera rilevante, in questo caso il 61,8% di ritracciamento del rialzo partito nel 2016, motivo in più per sperare nel proseguimento del rimbalzo almeno fino ad area 127, per il test della linea che scende dai massimi dello scorso autunno.

Pages

Subscribe to RSS - Analisi Mercato Forex (AFO)