Analisi Mercato Forex (AFO)

Eur/Gbp bloccato da una resistenza tenace

Eur/Gbp bloccato da una resistenza tenace a 0,9175. Segnali di debolezza per il cambio che a fine luglio non è riuscito ad avere la meglio sugli ostacoli tenaci in area 0,9175, massimi di giugno ripetutamente attaccati nel corso dell'ultimo mese. Il rischio che da questi livelli possa avviarsi una fase di debolezza per la moneta unica appare piuttosto elevato, sebbene conferme in tal senso giungerebbero solo sotto area 0,8970. In questo caso le oscillazioni dell'ultimo mese si dimostrerebbero un doppio massimo, proiettando target negativi in area 0,87, con target intermedio a 0,8870.

La corsa di Eur/Usd si ferma su una resistenza

Eur/Usd sugli scudi al test dei massimi di settembre 2018 poco sopra quota 1,18. La rottura della resistenza a 1,1450/1,15, massimi di marzo, ha comportato un'accelerazione rialzista che in breve tempo ha proiettato le quotazioni a contatto con la trend line che scende dai record del 2008, a circa 1,1830. L'arrivo su questo riferimento di lunga data unito all'ipercomprato in cui sono sconfinati gli oscillatori grafici più comuni potrebbero però rallentare la corsa prima di assistere a un ulteriore rialzo verso gli obiettivi successivi in area 1,20/1,21.

Eur/Usd in ripresa dopo la Bce

Eur/Usd in recupero dopo l'annuncio della BCE di mantenere invariati i tassi di interesse. La banca centrale europea ha confermato i suoi programmi di acquisto di titoli dell'area euro, dicendosi comunque pronta a rafforzare il suo nuovo piano di acquisti anti pandemia. Da area 1,0750, minimi del 24 aprile allineati a quelli di inizio mese, le quotazioni hanno recuperato terreno riavvicinandosi agli ostacoli a 1,10 circa.

Pages

Subscribe to RSS - Analisi Mercato Forex (AFO)