Dividendi

TENARIS S.A., i soci approvano bilancio e dividendo

Si rende noto che l'Assemblea degli azionisti di TENARIS S.A., riunitasi il 2 giugno 2020 in sede ordinaria e straordinaria, ha approvato il bilancio annuale e il bilancio consolidato relativi all'esercizio 2019 e un dividendo annuo limitato all'acconto di US$ 0,13 per azione e US$ 0,26 per ADR già pagato il 20 novembre 2019.

Axa dimezza la cedola. Da coronavirus impatto di 1,5 miliardi

Axa ha annunciato la decisione di staccare una cedola di 73 centesimi per il 2019, sostanzialmente dimezzata rispetto agli 1,43 euro proposti in precedenza. Il colosso assicurativo francese, però, ha anche anticipato la possibilità di staccare un dividendo straordinario di 70 centesimi nel quarto trimestre. Entrambe le misure saranno sottoposte al voto degli azionisti nell'assemblea che si terrà il 30 giugno.

IWB: il cda propone un dividendo da € 0,10, business in crescita

Il Consiglio di Amministrazione di Italian Wine Brands (IWB), riunitosi lo scorso 26 maggio 2020, ha confermato un importante trend di crescita del gruppo nel corso dei primi quattro mesi dell'anno 2020 e rilevato una forte resilienza del business agli eventi legati al Covid-19. IWB, quotata sul segmento AIM di Borsa Italiana, produce e distribuisce vini con marchi propri sui mercati internazionali (80 % export) attraverso il canale della grande distribuzione e quello diretto ai consumatori finali (www.svinando.com, www.giordano-vini.com).

Enel: bene i dati trim1, dividendi confermati

In rialzo Enel +1,5% dopo la pubblicazione dei risultati del primo trimestre 2020: ricavi in calo del 12,2% a/a, EBITDA ordinario a 4.741 milioni di euro (+6,4% a/a), risultato netto ordinario del Gruppo a 1.281 milioni di euro (+10,5% a/a), indebitamento finanziario netto a 47.097 milioni di euro (+4,3% rispetto a fine 2019). Il CFO Alberto De Paoli ha confermato "l'attuale politica dei dividendi, non solo per il 2019, ma anche il 2020".

Simone Ferradini - www.ftaonline.com

En in rosso nonostante recupero petrolio, pesa incertezza su dividendo dopo taglio Shell

Petroliferi sotto pressione nonostante il recupero del greggio dai minimi della mattinata: il future luglio sul Brent segna 26,60 $/barile (da 25,50 circa), il future giugno sul WTI segna 19,60 $/barile (da 18 circa). Eni -3,7% viene penalizzata dalla decisione di Royal Dutch Shell (-5,9%) alla fine della scorsa settimana: tagliato il dividendo trimestrale (per la prima volta nel secondo dopoguerra) da 47 a 16 centesimi di dollaro per azione. Nella call con gli analisti dopo la pubblicazione dei dati trimestrali, l'a.d.

Pages

Subscribe to RSS - Dividendi