Flash Commodities

Prezzi del petrolio in recupero, incidenti nel Golfo di Oman

I prezzi del petrolio tentano una reazione nei mercati internazionali dopo i ribassi seguiti ai cattivi dati sulle scorte USA. A incoraggiare i corsi in queste ore contribuirebbero le notizie di esplosioni e incendi in due petroliere nel Golfo di Oman. La Marina statunitense sarebbe già impegnata nei soccorsi. La natura degli incidenti non è stata ancora chiarita, ma si teme che possano esserci stati degli attacchi che alimenterebbero il clima di tensione in Medioriente e in un'area già interessata da incidenti nei mesi scorsi.

Borsa Italiana chiude in ribasso, vendite su banche e petroliferi

Chiusura di seduta in rosso per l'azionario italiano ed europeo. A Milano il FTSE MIB cede lo 0,71%, il FTSE Italia All share lo 0,71%, il FTSE Italia Mid Cap lo 0,72% e il FTSE Italia Star lo 0,75 per cento. Male anche le altre maggiori piazze finanziarie del Vecchio Continente mentre tornano a dominare i timori sulla guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina e sui suoi effetti sull'economia globale.

Petrolio in netto calo dopo i dati sulle scorte USA

Prezzi del petrolio in netto ribasso dopo la pubblicazione dei dati EIA sulla variazione settimanale delle scorte USA. Gli stock di petrolio greggio sono aumentati la scorsa settimana di 2,2 milioni di barili contro attese per una flessione di 0,48 milioni di barili e un incremento la settimana precedente di 6,77 milioni di barili.

Petrolio, il WTI tenta una reazione in attesa dei dati USA

Tenta una reazione il future sul WTI in scadenza a luglio sulla piattaforma dell'Ice e passa di mano a 53,53 dollari con un rialzo dello 0,5 per cento. Va detto che appena il 23 aprile scorso il derivato sul petrolio "americano" aveva toccato i 66,78 dollari al barile, per poi avviare un ripiegamento fino a 63,32 dollari in concomitanza con il deteriorarsi della guerra commerciale degli Stati Uniti al resto del mondo. Ha perso meno dalla fine di aprile il future sul Brent che in queste passa di mano sull'Ice a 62,08 dollari al barile (-0,33%).

Flash mercati

Future sugli indici azionari europei positivi: Euro Stoxx 50 +0,3%, FTSE 100 +0,25%, DAX +0,4%, CAC 40 +0,2%, IBEX 35 +0,04%. Le chiusure dei principali indici nella seduta precedente: Euro Stoxx 50 +1,2% (chiusura di venerdì), Francoforte (DAX) +0,77% (chiusura di venerdì), Londra (FTSE 100) +0,59%, Parigi (CAC 40) +0,34%, Madrid (IBEX 35) +0,63%, Milano (FTSE MIB) +0,61%.

Pages

Subscribe to RSS - Flash Commodities