Flash Commodities

Flash Mercati

Future sugli indici azionari europei positivi: Euro Stoxx 50 +0,3%, FTSE 100 +0,3%, DAX +0,4%. Le chiusure della seduta precedente: Euro Stoxx 50 -0,08%, Londra (FTSE 100) -0,42%, Francoforte (DAX) -0,23%, Parigi (CAC 40) +0,07%, Madrid (IBEX 35) -0,06%, Milano (FTSE MIB) -0,19%.

Future sugli indici azionari americani in verde: S&P 500 +0,1%, NASDAQ 100 +0,2%, Dow Jones Industrial +0,1%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 -0,20%, NASDAQ Composite -0,13%, Dow Jones Industrial +0,04%.

Petrolio Wti in calo

Petrolio Wti arretra dopo il pressingo su ostacolo dinamico di medio lungo termine. Le quotazioni sono sostanzialmente stabili dopo aver reagito con forza a inizio novembre al test a 53,50/54 della media mobile semplice a 20 periodi, riuscendo a rinvigorire le speranze di una evoluzione al rialzo. Conferme in tal senso giungerebbero però solo in caso di rottura decisa di area 57/58, ostacolo critico di lungo termine definito dalla media mobile a 200 sedute.

Petroliferi deboli: greggio in calo dai massimi di venerdì

Petroliferi in flessione: il greggio è in calo dai massimi di venerdì. Il future gennaio sul Brent segna 61,70 $/barile (da 62,60 circa), il future dicembre sul WTI segna 56,35 $/barile (da 57,40 circa). Deboli Eni -0,8%, Tenaris -0,6% e soprattutto Saipem -1,4%, nonostante l'accordo con Daewoo E&C "su opportunità nell'industria oil and gas onshore, con particolare attenzione al settore del GNL, selezionate a livello globale".

Simone Ferradini - www.ftaonline.com

Flash Mercati

Future sugli indici azionari europei in rosso: Euro Stoxx 50 -0,3%, FTSE 100 -0,3%, DAX -0,3%. Le chiusure della seduta precedente: Euro Stoxx 50 -0,19%, Londra (FTSE 100) -0,63%, Francoforte (DAX) -0,46%, Parigi (CAC 40) -0,02%, Madrid (IBEX 35) -0,57%, Milano (FTSE MIB) +0,13%.

Future sugli indici azionari americani negativi: S&P 500 -0,4%, NASDAQ 100 -0,4%, Dow Jones Industrial -0,4%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 +0,26%, NASDAQ Composite +0,48%, Dow Jones Industrial +0,02%.

Piazza Affari in verde, male BTP e spread. FTSE MIB +0,13%

Piazza Affari in verde, male BTP e spread. FTSE MIB +0,13%.


Mercati azionari europei in calo. Wall Street incerta: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 -0,1%, NASDAQ Composite +0,1%, Dow Jones Industrial -0,3%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a +0,13%, il FTSE Italia All-Share a +0,11%, il FTSE Italia Mid Cap a +0,00%, il FTSE Italia STAR a +0,49%.

Borsa italiana e BTP deboli. In rosso petroliferi e UniCredit, bene TIM e Leonardo dopo le trimestrali. FTSE MIB -0,36%

Borsa italiana e BTP deboli. In rosso petroliferi e UniCredit, bene TIM e Leonardo dopo le trimestrali. FTSE MIB -0,36%.


Il FTSE MIB segna -0,36%, il FTSE Italia All-Share -0,32%, il FTSE Italia Mid Cap +0,00%, il FTSE Italia STAR -0,18%.

BTP in ulteriore ribasso dopo la netta flessione di ieri, sale lo spread.
Il rendimento del decennale segna 1,24% (chiusura precedente a 1,21%), lo spread sul Bund segna 150 bp (da 148) (dati MTS).

Prezzi del petrolio in rialzo, ottimismo sulla trade war

Accelerano al rialzo le quotazioni del petrolio nei mercati internazionali. Il future sul Brent guadagna sull'Ice l'1,35% e si porta al 62,59 dollari al barile mentre il derivato sul WTI passa di mano a 57,29 dollari con un vantaggio dell'1,64% sul riferimento. Un portavoce del Ministro del commercio cinese ha affermato che Stati Uniti e Cina hanno concordato una graduale cancellazione degli incrementi dei dazi previsti sulla base dei progressi che saranno raggiunti durante i negoziati.

Pages

Subscribe to RSS - Flash Commodities