Commento tecnico

Juventus FC indietreggia sui minimi di della settimana

Juventus (-4,04%) cancella il tentativo di rimbalzo di ieri crollando nuovamente sui minimi delle ultime sedute, a 0,97/0,98 circa. Se quest'area dovesse cedere sotto il peso delle vendite il ribasso potrebbe estendersi fino a 0,96 e 0,90 circa. Reazioni dai livelli attuali dovranno spingersi sopra quota 1,066 per risultare credibili e favorire uno slancio verso gli ex supporti a 1,12. Resistenza successiva a circa 1,21.

CC - www.ftaonline.com

Resistenze e supporti per i 100 Etf piu' scambiati del mercato italiano

Resistenze e supporti per i 100 Etf piu' scambiati del mercato italiano.

Strumento Supporto; Resistenza Supporto 1; Resistenza 1 Var % da inizio anno

AMU BROAD 3-5 - ITAC33 204.813 ; 205.023 - 204.520 ; 205.200 0.64 .

AMU ESTOXX50 EUR - ITAC50 78.460 ; 81.150 - 74.801 ; 83.506 -4.11 .

AMU FL RATE 1-3 - ITAAFRN 100.936 ; 101.096 - 100.731 ; 101.249 -0.05 .

AMU JPM GBI - ITAGGOV 54.655 ; 54.825 - 54.492 ; 55.042 4.96 .

AMU MSCI EM ASIA - ITAAASI 30.452 ; 31.147 - 29.484 ; 31.733 -1.42 .

Mediaset, dopo Olanda attende decisione Spagna per il via libera a MFE

Mediaset debole in avvio, -1,6% a 2,22, dopo il +4,49% a messo a segno ieri grazie alla notizia secondo cui il Tribunale di Amsterdam ha rigettato le istanze cautelari presentate da Vivendi con le quali si chiedeva di bloccare la fusione transfrontaliera tra Mediaset e Mediaset España. La corte olandese ha respinto tutte le richieste dei francesi, ritenendo il sistema di voto maggiorato SVS conforme alla legge olandese, così come l'intero piano di fusione. Il progetto "MFE-MEDIAFOREUROPE" è pertanto confermato e procede.

L'Angolo del Trader

FCA balza in avanti dopo che il cda ha comunicato che proporrà all'assemblea la distribuzione di un dividendo pari a 0,70 euro per azione ordinaria con stacco il 20 aprile e pagamento il 5 maggio. Il titolo approfitta soprattutto dei buoni dati di PSA Peugeot Citroën che ha comunicato per l'intero 2019 il progresso dei profitti netti dell'11,2% a 3,20 miliardi di euro, a fronte di ricavi in crescita dell'1% a 74,73 miliardi. Battuto quindi il consensus di FactSet che era per 3,16 e 73,95 miliardi rispettivamente.

Future Eurostoxx 50 nuovamente al ribasso

Future Eurostoxx 50 nuovamente al ribasso. Il future scende al di sotto dei 3500 punti questa mattina dopo aver terminato ieri a 3522. I mercati restano molto nervosi, come testimonia l'andamento dell'indice Nikkei, che perde piu' del 2%, dei titoli decennali Usa a 10 anni, classico bene rifugio in momenti di tensione per la borsa, il cui rendimento ieri e' sceso all'1,3%, minimo storico, e del petrolio, con il future sul crude oil in calo dell'1,2% circa a 48 dollari.

Il Nikkei 225 rompe un altro supporto, peggiora il quadro grafico di medio termine

Mercato azionario giapponese in forte ribasso. Il Nikkei 225 ha terminato a 21948,23 punti, -2,13% rispetto alla chiusura precedente (22426,19). L'indice nipponico accelera al ribasso confermando le indicazioni negative fornite dal testa e spalle ribassista formatosi sin da inizio gennaio completato due giorni fa.

Reazione effimera per l'S&P 500

Seduta a due velocità mercoledì per l'S&P 500, in calo dello 0,38 a 3116,39 punti. Dopo essersi mosso nella prima metà della giornata sopra il riferimento, senza però riuscire a superare il 50% della lunga candela ribassista di martedì, l'indice americano è tornato sui proprio passi dipingendo un quadro grafico estremamente fragile.

Tentativo di rimbalzo ieri per il Ftse Mib future

Tentativo di rimbalzo per il Ftse Mib future. Il future tocca un minimo intraday mercoledi' a 22625, al di sotto di quello del giorno prima a 22710, ma riesce a rimbalzare in chiusura in prossimita' dei 23000 punti. I massimi di giornata, a 23585, sono tuttavia al di sotto di quelli del giorno prima, a 23700, il rimbalzo non e' ancora sufficiente per cancellare i recenti, molteplici, segnali di debolezza, l'ultimo in ordine di tempo la violazione della media esponenziale a 100 giorni, passante a 23400 circa, testata quindi ieri dal basso ma non superata in chiusura.

Ftse Mib, si interrompe la spirale ribassista

Ftse Mib, si interrompe la spirale ribassista. Il Ftse Mib e' riuscito mercoledi' a mettere a segno un rimbalzo dopo aver toccato un nuovo minimo di periodo a 22638 circa. Le quotazioni sono salite con i massimi intraday di quota 23600 a testare dal basso la media mobile esponenziale a 100 giorni che era stata violata in avvio di settimana.

Pages

Subscribe to RSS - Commento tecnico