Commento tecnico

Doppio test dei record per il Bund Future

Doppio test dei record per il Bund Future. Nella seduta di venerdì il derivato tedesco è tornato a mettere sotto pressione il record toccato il 7 giugno a 171,80 punti. La vicinanza al lato superiore del canale che contiene le oscillazioni dai minimi dello scorso ottobre, riferimento a 172,50, e la condizione di ipercomprato presente sugli oscillatori più comuni potrebbero favorire l'avvio di una correzione che, sotto 170,70, permetterebbe al derivato di prendere una boccata d'ossigeno, dopo la prolungata corsa.

In rialzo Prysmian dopo le dichiarazioni del Ceo

In rialzo Prysmian dopo le dichiarazioni tranquillizzanti dell'amministratore delegato Valerio Battista a Il Sole 24 Ore: il manager ha confermato i target 2019 sull'andamento della società e si è detto meno preoccupato sul progetto britannico di Western Link dopo gli ultimi test. Dopo le dichiarazioni del Ceo della societa' Mediobanca Securities ha confermato il giudizio "neutral" sul titolo con target price a 21,3 euro. Le quotazioni hanno oscillato venerdi' tra i 16,66 e i 17,05 euro (close giovedi' a 16,66 euro).

Scivola al ribasso Juventus

Scivola al ribasso Juventus. I rumor riportano di una possibile scelta di Maurizio Sarri, attuale allenatore del Chelsea ed ex del Napoli, quale nuovo allenatore della squadra torinese. Il titolo e' sceso fino a 1,5060 euro per poi rimbalzare in area 1,53, comunque molto al di sotto della chiusura di giovedi' a 1,6145 euro. La violazione di 1,56 ha comportato il completamento del doppio massimo, figura ribassista, disegnato in area 1,64 dal 7 giugno.

Eur/Usd, test dall'alto di ex resistenza

Eur/Usd return move su ex ostacoli. Ottava debole per il cambio che arretra fino a quota 1,1250 circa testando dall'alto la ex resistenza definita dai massimi di maggio. Il ribasso delle ultime sedute potrebbe dimostrarsi quindi anche solo un "return move" verso livelli tecnici rilevanti di recente superati. Fino a che area 1,1250 sosterrà i prezzi il quadro prospettico rimarrà quindi in favore di una evoluzione rialzista diretta verso 1,1420, target del doppio minimo disegnato tra aprile e maggio, e fino a quota 1,1450 circa, top di marzo.

Ftse Mib, il rimbalzo perde forza

Ftse Mib, il rimbalzo perde forza. L'indice Ftse Mib ha messo a segno un robusto rimbalzo dopo avere avvicinato con i minimi del 31 maggio a 12535 punti il 61,8% di ritracciamento (importante riferimento ricavato dalla successione di Fibonacci) del rialzo dai minimi di dicembre, supporto per la precisione a 19475 punti, ma si e' poi arenato con il top dell'11 giugno a 20705 punti contro la media mobile esponenziale a 50 giorni, una resistenza dimostratasi tenace anche il 16 e 17 maggio.

Cnh Industrial ha completato una figura rialzista

Cnh Industrial ha completato l'11 giugno con la rottura di8,16 il doppio minimo, figura rialzista, disegnato dal 23 maggio con base inarea 7,70. Target della figura a 8,65 euro. Resistenza successiva a 8,82 euro,lato alto del gap ribassista del 9 maggio. Solo discese sotto 8,21, mediaesponenziale a 20 giorni, potrebbero fare temere un capovolgimento di frontecon il rischio di ritorno in area 7,70 euro.

AM - www.ftaonline.com

Campari vicina ad un importante supporto

Campari è pericolosamente vicino alla base del canale crescente disegnato dai minimi di ottobre, linea passante a 8,60 circa. Con la violazione di quei livelli potrebbe iniziare una correzione estesa di tutto il rialzo in atto da ottobre, obiettivi a 8,15 e a 7,65 euro, minimo di inizio marzo. Oltre 8,90 atteso invece il test della mediana del canale, passante a 9,18. Resistenza successiva a 9,76, lato alto del canale.

AM - www.ftaonline.com

Buzzi Unicem a confronto con la media mobile a 100 giorni

Buzzi Unicem sta tentando da alcune sedute di avere ragione della resistenza offerta a 18,05 circa dalla media esponenziale a 100 giorni. La rottura, confermata in chiusura di seduta, di 18,05 permetterebbe il test dei 19 euro e la ricopertura del gap ribassista del 6 maggio con lato alto a 19,90. Sotto 17,70 invece supporti a 17,16, minimo del 3 giugno, e a 16,69 euro, minimo del "martello" dell'11 marzo.

AM - www.ftaonline.com

BPER Banca, prima resistenza rilevante a 3,55 euro

La reazione disegnata da BPER Banca dai minimi del 6 giugno a 3,28 si è arenata in area 3,55 euro, troppo poco per mettere in discussione la precedente tendenza ribassista attiva da fine aprile. Solo oltre 3,55, 23,6% di ritracciamento (Fibonacci) del ribasso dal picco di aprile, sarebbe possibile il test di 3,70 e 3,91, gap del 20 maggio. Sotto 3,30 invece target a 3,15 e a 2,87 euro, sui minimi di febbraio.

AM - www.ftaonline.com

Banca Generali in attesa di spunti

Banca Generali (+0,34%) è in attesa dello spunto capace di generare la rottura della resistenza in area 24: in tal caso il recupero partito a giugno riceverebbe l'impulso decisivo in direzione dei massimi di maggio a 25,58 euro. Segnali di debolezza invece al di sotto di quota 22, con probabile test degli importanti sostegni a quota 21 e 19,70/19,80.

CC - www.ftaonline.com

Pages

Subscribe to RSS - Commento tecnico