Politica

Piazza Affari in forte ribasso su rischio elezioni anticipate, risale lo spread. FTSE MIB -2,03%

Piazza Affari in forte ribasso su rischio elezioni anticipate, risale lo spread. FTSE MIB -2,03%.


Mercati azionari europei deboli. Wall Street in verde: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +0,1%, NASDAQ Composite +0,2%, Dow Jones Industrial +0,3%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a -2,03%, il FTSE Italia All-Share a -1,91%, il FTSE Italia Mid Cap a -1,05%, il FTSE Italia STAR a -0,88%.

Piazza Affari in forte ribasso e balzo spread su rischio elezioni anticipate. FTSE MIB -1,51%

Piazza Affari in forte ribasso e balzo spread su rischio elezioni anticipate. FTSE MIB -1,51%.


Il FTSE MIB segna -1,51%, il FTSE Italia All-Share -1,45%, il FTSE Italia Mid Cap -1,07%, il FTSE Italia STAR -0,86%.

Borsa italiana in forte ribasso a causa dell'acuirsi delle tensioni tra Lega e M5S: c'è il rischio concreto di elezioni anticipate nei primi mesi del prossimo anno o addirittura a settembre.

BTP: balza lo spread dopo risposta Savona a Von der Leyen

BTP in forte calo, balza lo spread. Le vendite sull'obbligazionario italiano sono scattate in scia alle dure parole di Paolo Savona, presidente della Consob, contro la dichiarazione di Ursula Von der Leyen, neopresidente della Commissione Europea: quest'ultima ha affermato che "monitorerà' molto da vicino la situazione in Italia". Il rendimento del BTP decennale è balzato all'1,63% (chiusura di ieri a 1,55%), lo spread a 196 bp (da 185). Sullo sfondo anche le tensioni nel governo: si rischiano crisi ed elezioni anticipate.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com

Maire Tecnimont sui minimi dal 2016, giovedì cda su dati 1° semestre

Gli industriali tentano un recupero dopo la flessione di ieri grazie ai progressi delle trattative tra l'amministrazione Trump e i democratici sul budget e soprattutto dopo le dichiarazioni di John Williams, presidente della Federal Reserve Bank di New York e vice presidente del FOMC, sull'opportunità di agire preventivamente sui tassi (abbassandoli) quando questi sono vicini allo zero e l'economia evidenzia i primi segnali di difficoltà.

Industriali in recupero, buone indicazioni dagli USA

Industriali in recupero dopo il calo di ieri grazie ai progressi delle trattative tra l'amministrazione Trump e i democratici sul budget e soprattutto alle dichiarazioni di John Williams, presidente della Federal Reserve Bank di New York e vice presidente del FOMC, sull'opportunità di agire preventivamente sui tassi (abbassandoli) quando questi sono vicini allo zero e l'economia evidenzia i primi segnali di difficoltà. In evidenza STM +1,5%, Prysmian +1,2%, Pirelli&C +1,2%, Buzzi Unicem +0,5%.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com

Telecom Italia in verde, attende disegno di legge su 5G

Telecom Italia in rialzo. Ieri le indiscrezioni di Repubblica secondo cui il gruppo telefonico si sta preparando a incassare circa 2 miliardi di euro: un miliardo dalla cessione delle attività del credito al consumo e data center e un miliardo dall'operazione Vodafone-Inwit (tra dividendo straordinario e cessione 5% della newco). Deutsche Bank ed Equita hanno però ridotto i rispettivi target sul titolo pur confermando la raccomandazione buy.

Negativi gli industriali: negoziati USA-Cina in stallo

Deboli gli industriali a causa delle indiscrezioni raccolte dal Wall Street Journal sullo stallo dei negoziati USA-Cina sul commercio: il punto principale sembra essere la mancanza di risposte della Casa Bianca alla richiesta cinese di eliminare le restrizioni su Huawei. In rosso Prysmian -1,9%, Pirelli&C -1,8%, Maire Tecnimont -3,1%, Biesse -2,7%.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com

Atlantia debole su notizie/indiscrezioni negative

In rosso Atlantia -1,1% a causa di una serie di notizie/indiscrezioni negative per il titolo. Il Sole 24 Ore riferisce di un possibile coinvolgimento della holding della famiglia Benetton anche nel salvataggio di Banca Carige dopo quello di Alitalia: un portavoce ha già smentito. Due giorni fa la Guardia di Finanza di Genova ha sequestrato negli uffici romani i verbali dei cda degli ultimi dieci anni, nell'ambito dell'inchiesta sul crollo del Ponte Morandi.

FCA riduce guadagni, Le Maire ribadisce priorità asse Renault-Nissan

FCA +0,1% riduce i guadagni. Equita torna a parlare di M&A, con un possibile ritorno di fiamma per Renault (-1% a Parigi) o altri obiettivi. Il ministro dell'economia francese Bruno Le Maire ha però ribadito al Corriere della Sera che per il governo transalpino la priorità oggi è sviluppare una strategia industriale sull'asse Renault-Nissan: dopo potrebbero essere prese in considerazioni nuove opzioni.

Settore auto in verde, Trump sospende raddoppio ecomulte

Bene il settore auto con Pirelli&C +1,6%, FCA +0,9%, Ferrari +0,2%, Piaggio&C +1,2%, Brembo +0,2%. Venerdì scorso l'amministrazione Trump ha annunciato misure per sospendere i provvedimenti emanati nel 2016 dall'amministrazione Obama che avevano raddoppiato le penali a carico dei produttori di auto che non rispettano gli obiettivi di efficienza del consumo di carburante.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com

Pages

Subscribe to RSS - Politica