Politica

Piazza Affari appesantita dai dividendi. FTSE MIB -2,68%

Piazza Affari appesantita dai dividendi. FTSE MIB -2,68%.


Mercati azionari europei negativi. Wall Street in calo: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 -0,4%, NASDAQ Composite -1,1%, Dow Jones Industrial -0,2%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a -2,68%, il FTSE Italia All-Share a -2,58%, il FTSE Italia Mid Cap a -2,01%, il FTSE Italia STAR a -1,40%. Gli indici italiani sono stati pesantemente influenzati dallo stacco dei dividendi di molte società: l'effetto sul FTSE MIB è stimato in un -2,1%.

Piazza Affari in forte calo con dividendi e tensioni USA-Cina. FTSE MIB -2,69%

Piazza Affari in forte calo con dividendi e tensioni USA-Cina. FTSE MIB -2,69%.


Il FTSE MIB segna -2,69%, il FTSE Italia All-Share -2,57%, il FTSE Italia Mid Cap -1,91%, il FTSE Italia STAR -1,24%. Gli indici italiani sono pesantemente influenzati dallo stacco dei dividendi di molte società: l'effetto sul FTSE MIB è stimato in un -2,2%.

BTP in netto calo,
risale lo spread, pesano le tensioni nel governo. Il decennale rende il 2,69% (+5 bp) e lo spread segna 279 bp (+4 bp).

STM accelera al ribasso: caso Huawei potrebbe impattare su guidance

STMicroelectronics -9,2% accelera al ribasso in scia alla debolezza del settore semiconduttori. Cresce la tensione USA-Cina dopo i provvedimenti dell'amministrazione Trump contro Huawei. Secondo indiscrezioni di Bloomberg i colossi USA Google, Intel, Qualcomm, Broadcom e la tedesca Infineon hanno sospeso i rapporti con la big dell'elettronica di consumo cinese.

STM negativa con settore, pesa caso Huawei

STMicroelectronics -3,7% in forte calo dopo le indiscrezioni di Bloomberg secondo cui i colossi USA Google, Intel, Qualcomm, Broadcom e la tedesca Infineon hanno sospeso i rapporti con Huawei in scia ai provvedimenti dell'amministrazione Trump contro il colosso cinese dell'elettronica di consumo. Il "bando" USA contro Huawei potrebbe provocare un rallentamento nel settore microchip, per il quale era atteso un recupero nelle seconda parte dell'anno.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com

Piazza Affari debole con i bancari. FTSE MIB -0,22%

Piazza Affari debole con i bancari. FTSE MIB -0,22%.


Mercati azionari europei in calo. Wall Street sopra la parità: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +0,2%, NASDAQ Composite +0,1%, Dow Jones Industrial +0,2%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a -0,22%, il FTSE Italia All-Share a -0,20%, il FTSE Italia Mid Cap a +0,00%, il FTSE Italia STAR a -0,28%.

BTP poco mossi dopo il balzo di ieri. Il decennale rende il 2,68% (-1 bp) e lo spread segna 278 bp (+1 bp).

Piazza Affari in rosso. Male i bancari nonostante calo spread. FTSE MIB -0,77%

Piazza Affari in rosso. Male i bancari nonostante calo spread. FTSE MIB -0,77%.


Il FTSE MIB segna -0,77%, il FTSE Italia All-Share -0,70%, il FTSE Italia Mid Cap -0,15%, il FTSE Italia STAR -0,42%.

BTP in progresso.
Il decennale rende il 2,63% (-6 bp) e lo spread segna 274 bp (-3 bp).

Mercati azionari europei negativi: Euro Stoxx 50 -0,9%, FTSE 100 -0,5%, DAX -1,1%, CAC 40 -0,7%, IBEX 35 -0,8%.

Bancari in flessione, UniCredit appesantita da Salvini su ipotesi Commerzbank

Bancari in flessione: l'indice FTSE Italia Banche segna -1,5%, l'EURO STOXX Bank -1,4%. A Milano Banco BPM -2,9%, UBI Banca -1,8%, Credito Valtellinese -3,6%. In rosso anche UniCredit -2,6%: il vicepremier Salvini ha detto che sarebbe orgoglioso in caso di aggregazione con Commerzbank -1,2%. Il titolo ha sempre reagito negativamente a fronte di notizie o indiscrezioni favorevoli all'operazione.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com

Piazza Affari positiva, bancari in recupero con calo spread. FTSE MIB +0,50%

Piazza Affari positiva, bancari in recupero con calo spread. FTSE MIB +0,50%.


Il FTSE MIB segna +0,50%, il FTSE Italia All-Share +0,49%, il FTSE Italia Mid Cap +0,40%, il FTSE Italia STAR +1,04%.

BTP in recupero e spread in flessione
. Il decennale rende il 2,71% (-5 bp) e lo spread segna 281 bp (-7 bp).

Mercati azionari europei in verde: Euro Stoxx 50 +0,4%, FTSE 100 +0,2%, DAX +0,6%, CAC 40 +0,3%, IBEX 35 +0,5%.

Bene i petroliferi, Tenaris in evidenza su trattative USA-Messico

Petroliferi in ascesa: il greggio sale sui massimi da inizio ottava. Il future luglio sul Brent segna 72,05 $/barile, il future giugno sul WTI segna 62,40 $/barile. Bene Saipem +1,3% ed Eni +0,4% ma soprattutto Tenaris +2,4%: il gruppo potrebbe beneficiare dalla possibile soluzione positiva delle trattative USA-Messico sui dazi su acciaio e alluminio in ingresso negli States.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com

Piazza Affari riduce il rosso nel finale. Bancari negativi con lo spread, bene auto e Ferragamo. FTSE MIB -0,14%

Piazza Affari riduce il rosso nel finale. Bancari negativi con lo spread, bene auto e Ferragamo. FTSE MIB -0,14%.


Mercati azionari europei rimontano e chiudono in positivo. Wall Street in verde: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +0,6%, NASDAQ Composite +1,0%, Dow Jones Industrial +0,4%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a -0,14%, il FTSE Italia All-Share a -0,18%, il FTSE Italia Mid Cap a -0,36%, il FTSE Italia STAR a -0,30%.

Pages

Subscribe to RSS - Politica