Forex

Eur/Usd, quadro grafico debole, ma non compromesso

Eur/Usd, quadro grafico debole, ma non compromesso. La flessione delle ultime sedute ha ricondotto le quotazioni a contatto con i minimi di settembre poco sopra area 1,09 (minimo toccato venerdì a 1,0905), confermando uno scenario di debolezza per la Moneta unica. Se anche questi minimi dovessero saltare, il trend ribassista di fondo (attivo dai massimi di inizio 2018) verrebbe riattivato verso obiettivi a 1,0840 circa e più in basso fino ai minimi del 2017 toccati a 1,0350 circa.

Eur/Jpy in delicato equilibrio sopra primo supporto

Eur/Jpy a contatto con un primo supporto. Un'altra ottava negativa ha allontanato le quotazioni dalla resistenza a 120. E' su questo livello, dove transita la trend line che scende dai top di aprile, che la reazione partita a settembre si è interrotta lasciando poi spazio a una nuova ase di debolezza. Se la flessione originata dal mancato superamento di questo limite dovesse estendersi sotto 117,45 (quota pari al 61,8% di ritracciamento del rialzo da settembre) aumenterebbe il rischio di un affondo sui recenti minimi a 115,82.

Shanghai e Shenzhen recuperano. Il Nikkei 225 perde lo 0,77%

Dopo una seduta in negativo per Wall Street (peggiore dei tre principali indici newyorkesi il Nasdaq, deprezzatosi giovedì dello 0,58%), al riavvio degli scambi in Asia la tendenza ribassista si è consolidata, per quanto in modo maggiormente contrastato, in scia a nuovi sviluppi nella vicenda relativa al possibile impeachment di Donald Trump.

Flash Mercati

Future sugli indici azionari europei positivi: Euro Stoxx 50 +0,4%, FTSE 100 +0,3%, DAX +0,3%. Le chiusure della seduta precedente: Euro Stoxx 50 +0,55%, Londra (FTSE 100) +0,84%, Francoforte (DAX) +0,44%, Parigi (CAC 40) +0,66%, Madrid (IBEX 35) +0,49%, Milano (FTSE MIB) +0,73%.

Future sugli indici azionari americani poco mossi:
S&P 500 +0,1%, NASDAQ 100 +0,0%, Dow Jones Industrial +0,1%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 -0,24%, NASDAQ Composite -0,58%, Dow Jones Industrial -0,30%.

Flash Mercati

Future sugli indici azionari europei poco mossi: Euro Stoxx 50 -0,0%, FTSE 100 -0,1%, DAX -0,0%. Le chiusure della seduta precedente: Euro Stoxx 50 -0,54%, Londra (FTSE 100) -0,02%, Francoforte (DAX) -0,59%, Parigi (CAC 40) -0,79%, Madrid (IBEX 35) -0,36%, Milano (FTSE MIB) -0,51%.

Future sugli indici azionari americani sotto la parità: S&P 500 -0,1%, NASDAQ 100 -0,2%, Dow Jones Industrial -0,1%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 +0,62%, NASDAQ Composite +1,05%, Dow Jones Industrial +0,61%.

Eur/Jpy dimezza i progressi di settembre

Fase delicata per l'Euro nei confronti dello Yen, dopo il test di un ostacolo dinamico poco sotto quota 120. La reazione messa a segno da Eur/Jpy a partire dal minimo del 3 settembre a 115,82 si è interrotta a 119,70/120 a contatto con la trend line che scende dai massimi di aprile, che ha respinto l'attacco dei compratori. Se la flessione originata dal mancato superamento di questo limite dovesse estendersi sotto 117,50 aumenterebbe il rischio di un affondo sui recenti minimi a 115,82.

Pages

Subscribe to RSS - Forex