Forex

Shanghai in deciso recupero. Nikkei 225 in calo dello 0,27%

Dopo una seduta in negativo per Wall Stret (peggiore dei tre principali indici newyorkesi il Dow Jones Industrial Average, deprezzatosi giovedì dello 0,54%), alla riapertura degli scambi in Asia la tendenza è stata altalenante ma di complessivo deciso recupero, nonostante alla mezzanotte in Usa (le 6 del mattino in Italia) l'aumento dei dazi dal 10% al 25% su 200 miliardi di dollari di beni made in China sia entrato effettivamente in vigore, spingendo Pechino a promettere un'immediata rappresaglia.

Asia contrastata. Tokyo e Shanghai sono chiuse per festività

Dopo una seduta negativa per Wall Street (peggiore dei tre principali indici Usa l'S&P 500, deprezzatosi mercoledì dello 0,75%), alla riapertura degli scambi in Asia continua a essere la decisione della Federal Reserve (Fed) di non intervenire sui tassi d'interesse a condizionare i mercati. Mercoledì il Federal Open Market Committee (Fomc, la commissione della Fed che si occupa di politiche monetarie) li aveva lasciati invariati in un range del 2,25% -2,50% per il terzo meeting consecutivo.

Flash Mercati

Future sugli indici azionari europei negativi: Euro Stoxx 50 -0,4%, FTSE 100 -0,3%, DAX -0,5%, CAC 40 -0,1%, IBEX 35 -0,1%. Le chiusure dei principali indici nella seduta precedente (martedì 30 aprile, tranne Londra aperta ieri): Euro Stoxx 50 +0,36%, Londra (FTSE 100) -0,30%, Francoforte (DAX) +0,13%, Parigi (CAC 40) +0,10%, Madrid (IBEX 35) +0,56%, Milano (FTSE MIB) +0,43%.

Moneta unica in timida ripresa in avvio di ottava

Eur/Usd in timida ripresa dopo l'affondo della scorsa ottava. La moneta unica è infatti scesa mercoledì scorso al di sotto dei minimi di marzo a 1,1174, toccando a 1,111 il livello più basso da giugno 2017. La violazione definitiva di area 1,11, minimi di maggio/giugno 2017, invierebbe un forte segnale ribassista valido nel medio lungo termine in grado di riattivare il downtrend partito all'inizio del 2018 in direzione di target a 1,1050, per il test del lato inferiore del canale ribassista che scende dai top di inizio anno.

Asia contrastata. Bene Shanghai, Tokyo chiusa per festività

Dopo una positiva chiusura d'ottava per Wall Street (migliore dei tre principali indici Usa l'S&P 500, apprezzatosi venerdì dello 0,47%), il sorprendente dato sull'economia a stelle e strisce (il Pil Usa è cresciuto del 3,2% nel primo trimestre, contro il 2,2% del precedente periodo) continua a sostenere i mercati anche in avvio della nuova settimana in Asia. Riflettori puntati sulla nuova missione Usa a Pechino: la delegazione guidata dallo U.S. Secretary of the Treasury Steven Mnuchin sarà in Cina da martedì 30 aprile e incontrerà di nuovo il vicepremier Liu He.

Pages

Subscribe to RSS - Forex