Rassegna Stampa

Crollo a Oslo per Telenor. Saltata joint venture con Axiata

Telenor e Axiata Group hanno annunciato venerdì la fine dei negoziati per la costituzione di una joint venture in cui fare confluire le proprie attività in Asia. Complessivamente la joint venture avrebbe avuto quasi 300 milioni di utenti in mercati come Thailandia, Malaysia, Bangladesh, Pakistan, Myanmar, Sri Lanka e Indonesia. Lo stop alle trattative è un colpo per le strategie di crescita della telecom norvegese. Secondo un report di Jefferies, citato da Reuters, saltano sinergie potenziali per cinque miliardi di dollari.

Exxon Mobil vende le attività in Norvegia per 4 miliardi

Secondo fonti citate da Reuters, Exxon Mobil avrebbe raggiunto l'accordo per cedere le sue attività in petrolio e gas della Norvegia, abbandonando il Paese nordico dopo oltre un secolo. La valutazione degli asset, che comprendono quote di minoranza in oltre 20 giacimenti (gestiti da Equinor e da Royal Dutch Shell), potrebbe arrivare a 4 miliardi di dollari. La big oil texana di recente aveva trattato il dossier con le norvegesi Equinor, Aker Bp, Dno e Vår Energi (controllata al 69,6% dall'italiana Eni) e con la svedese Lundin Petroleum, oltre che con il private Hitech Vision.

Borsa italiana in lieve calo con i bancari, bene i BTP e Atlantia. FTSE MIB -0,16%

Borsa italiana in lieve calo con i bancari, bene i BTP e Atlantia. FTSE MIB -0,16%.


Il FTSE MIB segna -0,16%, il FTSE Italia All-Share -0,13%, il FTSE Italia Mid Cap +0,01%, il FTSE Italia STAR +0,39%.

BTP positivi, spread in calo
. Il rendimento del decennale segna 0,91% (chiusura precedente a 0,96%), lo spread sul Bund segna 152 bp (da 154) (dati MTS).

Mercati azionari europei poco mossi: Euro Stoxx 50 +0,0%, FTSE 100 -0,1%, DAX +0,2%, CAC 40 +0,0%, IBEX 35 -0,2%.

Kkr lavora a vendita o collocamento dell'ex Airbus Hensoldt

Secondo fonti citate da Reuters, Kkr starebbe lavorando alla vendita o al collocamento a Francoforte di Hensoldt, per una valutazione dell'ex divisione di Airbus di circa 2 miliardi di euro. Il private Usa aveva acquisito per 1,1 miliardi di euro nel 2016 il business della sicurezza per la difesa del colosso europeo dell'aerospaziale. In alternativa a una vendita, da realizzarsi il prossimo anno, Kkr potrebbe collocare sul listino una quota compresa tra il 20% e il 30% del capitale.

RR - www.ftaonline.com

Rcf pronta a tornare in Borsa. Debutto previsto per ottobre

Secondo fonti citate da Reuters, Rcf punta a tornare in Borsa dopo sei anni. Il produttore di sistemi audio professionali di Reggio Emilia era stato tolto dal listino nel 2013. Successivamente Palladio Holding e Amundi aveva acquisito il 30% del capitale (le quote restanti fanno capo alle famiglie dei fondatori). Il debutto a Piazza Affari, sul segmento Star, è previsto per il prossimo mese di ottobre e sul listino dovrebbe finire circa il 35% del capitale complessivo.

RR - www.ftaonline.com

Kone valuta alleanza con un private per gli ascensori Thyssen

Secondo fonti citate da Reuters, Kone starebbe valutando l'alleanza con un private equity per presentare un'offerta sul business degli ascensori della rivale Thyssenkrupp. Era stato lo stesso Henrik Ehrnrooth, chief executive del gruppo finlandese, a dichiarare al quotidiano tedesco Rheinische Post, che Elevator Technology, la divisione di Thyssenkrupp (per altro la più profittevole della conglomerata industriale), si sarebbe integrata benissimo nel business di Kone.

Hong Kong: Fitch peggiora il rating ad AA, outlook negativo

Fitch Ratings ha peggiorato il giudizio sul credito di Hong Kong da AA+ ad AA, con outlook negativo, notando come le proteste di questi mesi abbiano arrecato danni duraturi alle percezioni internazionali sull'efficacia del sistema di governance e dello Stato di diritto dell'ex colonia britannica.

3G Capital vende azioni di Restaurant Brands per 3 miliardi

Secondo la documentazione regolatoria citata da Reuters, 3G Capital Partners lo scorso mese avrebbe ceduto oltre 40 milioni di azioni Restaurant Brands International per una raccolta complessiva di circa 3 miliardi di dollari. Il private brasiliano ha così ridotto dal 41% al 32,1% la sua partecipazione nella società di Toronto che controlla catene di ristorazione come Burger King e Tim Hortons. Restaurant Brands ha chiuso in declino del 2,12% la seduta di mercoledì a Wall Street (3,05% invece la perdita registrata a Toronto).

RR - www.ftaonline.com

La lingerie di La Perla debutterà all'Euronext di Parigi

La Perla debutterà in settimana all'Euronext di Parigi. Come nota Reuters, lo storico marchio italiano di lingerie, ora controllato dall'investitore tedesco Lars Windhorst (che l'aveva acquisito lo scorso anno da Silvio Scaglia) e domiciliato in Olanda, spera in questo modo di migliorare il suo profilo e possibilmente attirare altri investitori mentre si prepara ad acquistare altri marchi del lusso. I piani di espansione sono stati confermati a Reuters dallo stesso chief executive Pascal Perrier.

Avviato il processo di vendita degli ascensori Thyssenkrupp

Secondo fonti citate da Reuters, Thyssenkrupp ha avviato il processo di ricerca di possibili acquirenti per la sua divisione ascensori. Processo che si accompagna comunque a quello per l'Ipo a Francoforte. La conglomerata industriale tedesca punterebbe a mantenere una quota del 25% della divisione, che potrebbe essere valutata tra 12 e 17 miliardi di euro. Thyssenkrupp avrebbe inviato lettere ai candidati all'acquisizione chiedendo di formulare espressioni d'interesse. Le risposte sarebbero attese in un paio di settimane.

Pages

Subscribe to RSS - Rassegna Stampa