Rassegna Stampa

Syngenta crolla a Zurigo (-9%). ChemChina non dà concessioni alla Ue sull'Opa

Syngenta ha toccato una perdita superiore al 9% a Zurigo dopo che alla scadenza prevista del 21 ottobre China National Chemical Corporation (ChemChina) non ha presentato alle autorità antitrust della Ue proposte di concessione per ottenere il via libera all'acquisizione da 43 miliardi di dollari del gruppo svizzero dell'agro-chimico.

HollyFrontier verso deal da 1 mld $ sui lubrificanti di Petro-Canada

Secondo quanto riporta Reuters, il raffinatore Usa HollyFrontier sarebbe in trattativa avanzata per acquisire la divisione lubrificanti di Petro-Canada, oggi parte di Suncor Energy dopo la fusione dei due gruppi canadesi nel 2009. HollyFrontier avrebbe presentato l'offerta più alta, poco sopra 1 miliardo di dollari Usa, in una gara che ha attratto anche diversi private equity. HollyFrontier aveva chiuso con un balzo del 4,67% la seduta di venerdì a Wall Street. Suncor Energy aveva guadagnato invece l'1,08% a Toronto.

Td Ameritrade e Toronto-Dominion vicine al takeover da 4 mld $ di Scottrade

Secondo quanto riporta Reuters, Td Ameritrade Holding e la canadese Toronto-Dominion Bank sarebbero vicine ad acquisire Scottrade Financial Services in un'operazione da complessivi 4 miliardi di dollari. A fine settembre Bloomberg aveva riportato che la società del Missouri, attiva nei servizi finanziari (bancari e di brokeraggio), stava studiando la vendita. Td Ameritrade dovrebbe rilevare le attività di broker di Scottrade, mentre a Toronto-Dominion andrebbero quelle bancarie.

Il chairman di Nordea pronto a proseguire i negoziati per la fusione con Abn

Una fusione tra Nordea Bank e Abn Amro darebbe vita a una "gran bella banca" e i negoziati preliminari potrebbero continuare dopo le elezioni in Olanda previste per il marzo 2017. A dichiararlo, in un'intervista sabato a Yleisradio Oy (Yle, la televisione pubblica della Finlandia), è stato Björn Wahlroos, chairman della banca svedese.

At&t e Time Warner studiano la possibile fusione

Secondo quanto riportato da Bloomberg, manager di At&t e Time Warner si sarebbero incontrati nelle scorse settimane per discutere diverse strategie tra cui anche una possibile fusione. Randall Stephenson, chief executive dell'ex monopolista telefonico Usa, è da tempo alla ricerca di contenuti e programmi originali all'interno di un piano che punta a trasformare il colosso di Dallas in un gruppo di media e intrattenimento. Jeff Bewkes, numero uno di Time Warner, secondo Bloomberg sarebbe disponibile a un takevover a patto di strappare un prezzo adeguato.

Altice Usa lavora all'Ipo a Wall Street

Secondo quanto riporta in esclusiva Reuters, Altice Usa, la divisione americana del gruppo con base in Olanda del miliardario franco-israeliano Patrick Drahi, sta lavorando all'ipotesi di collocamento a Wall Street. Altice Usa, valutata tra 25 e 30 miliardi di dollari, raccoglie le attività di Cablevision (acquisita per 17,7 miliardi di dollari quest'anno) e Suddenlink (il cui takeover da 9,1 miliardi di dollari era invece stato finalizzato a fine 2015) ed è il quarto maggiore operatore del Paese nella tv via cavo.

Deutsche vola al Dax (+5,54%). Qatar e Abu Dhabi potrebbero acquistare il 25%

Deutsche Bank ha chiuso la seduta di giovedì con un balzo del 5,54% (contro il guadagno dello 0,52% del Dax) dopo che la rivista tedesca Manager Magazin ha riportato che Qatar Investment Authority (Qia) e Abu Dhabi Investment Authority (Aia) e un non identificato investitori cinese sarebbe pronti ad acquisire una quota del 25% nel capitale del colosso bancario tedesco. Il Qatar controlla già una quota del 10% nel capitale di Deutsche Bank.

Blackstone verso il takeover di Team Health. Il fornitore di outsourcing medico vale 3 mld $

Secondo quanto riporta Reuters, Blackstone Group sarebbe in prima fila per acquisire Team Health Holdings, fornitore Usa di outsourcing medico finito nel mirino dei fondi attivisti, a partire da Jana Partners. Blackstone aveva già acquisito Team Health da un pool di investitori che comprendeva Madison Dearborn Partners nel 2005 per poi portare l'azienda sul listino nel 2009.

Banca Carige (+3,1%): al via due diligence Prelios su portafoglio npl da cartolarizzare con Gacs

Secondo MF, Prelios Credit Servicing ha avviato la due diligence sul portafoglio di crediti deteriorati da 1,8 miliardi di euro lordi che Banca Carige intende cartolarizzare utilizzando la Gacs (garanzia pubblica). Entro quattro mesi potrebbero arrivare i rating delle agenzie e l'istituto genovese avrebbe il via libera all'operazione, probabilmente in più tranche come da rumor delle ultime settimane.

Banca MPS (+3,5%): ipotesi sconto sui commissioni advisor

Banca MPS (+3,5%) in ulteriore progresso: secondo il Messaggero il cda della banca senese sta negoziando con JP Morgan e Mediobanca una riduzione (meno di un punto percentuale) delle commissioni legate al piano di rafforzamento patrimoniale. Gli advisor potrebbero rispondere affermativamente ma tutto dipende dal peso dell'aumento di capitale sul totale della manovra e dall'intervento eventuali anchor investor.

Pages

Subscribe to RSS - Rassegna Stampa